Nei giorni scorsi s’è pronunciata la Cassazione che ha dichiarato inammissibili i ricorsi formalizzati dai difensori dei due indagati contro il mandato d’arresto europeo eseguito un mese fa.

Sono indagati nella provincia di Valencia, in Spagna, con l’accusa di far parte d’una organizzazione criminale dedita alle truffe, all’appropriazione indebita e al riciclaggio di denaro. Si tratta dei coriglianesi Francesco Capalbo, 29 anni, e Giovanni Carluccio, di 50. LEGGI ARTICOLO COMPLETO