• Home

Per l'Arpacal a Trebisacce e Villapiana il mare non è balneabile in tre punti


ALTO JONIO - “Balneazione 2019: un punto non conforme a Trebisacce e due a Villapiana”. Questa la laconica nota informativa trasmessa nella giornata di ieri 14 giugno ai Comuni di Trebisacce e Villapiana dal servizio tematico acque del Dipartimento Provinciale dell’Arpacal di Cosenza. 

Leggi tutto

Cariati| Amm.ne Greco e' la Vanità del Nulla alla ricerca del nemico Immaginario

 "Se sei amico del mio nemico allora sei mio nemico anche tu".
E' questa la nuova filosofia con cui l'amm.ne Greco prova goffamente a puntellare i brandelli delle posizioni politiche all'interno della comunita'. Un continuo "richiamo all'ordine" che non sempre, per fortuna, raggiunge gli effetti sperati e che, pero' , nelle intenzioni non vuole risparmiare nessuno, ma proprio nessuno.

Leggi tutto

S.S.106 in Calabria: la verità dei fatti è più forte delle bugie a 5 Stelle


L’Associazione fa il punto della situazione sul mediocre lavoro svolto del Governo sulla S.S.106.

In riferimento ai fatti gravissimi avvenuti giovedì 13 giugno in seno alla Camera dei Deputati della Repubblica Italiana, il Direttivo dell’Associazione non intende entrare nel merito del dibattito e della polemica politica tra i rappresentati politici calabresi in seno al Parlamento ma, pur ringraziando per i loro apprezzabili ed importanti interventi gli Onorevoli Enza Bruno Bossio e Wanda Ferro, ritiene doveroso esprimersi sui fatti relativi alla strada Statale 106 in Calabria.

Leggi tutto

Cosenza: arresto di un immigrato per atti sessuali con minore


Nel pomeriggio odierno, a conclusione di una minuziosa ed ininterrotta attività investigativa scaturita dalla denuncia di aggressione ai danni una ragazza minorenne cosentina, i militari della stazione di Cosenza nord hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto nei confronti di 29 enne immigrato della Guinea, sprovvisto di documenti di riconoscimento, senza fissa dimora, con procedenti di polizia, richiedente protezione internazionale, giunto a Lampedusa il 3 novembre 2016, in quanto ritenuto responsabile del reato di atti sessuali con minore.

Leggi tutto

Forciniti (M5S Camera): SS 106, facciamo chiarezza sulle menzogne della Bruno Bossio!

È davvero imbarazzante che il PD, per bocca della deputata calabrese Enza Bruno Bossio, si prenda ancora il lusso di seminare menzogne sullo stato dei lavori del terzo megalotto della statale 106, quando tutti sanno che l’iter di progettazione ed esecuzione non è MAI stato bloccato da chicchessia. Piuttosto, se questo travagliato iter va avanti da decenni e non ha mai visto la luce, è solo a causa della conclamata INCAPACITA’ politica e amministrativa delle forze di centrodestra e centrosinistra che hanno governato negli ultimi vent’anni, e che hanno fatto tanti di quegli errori in questa vicenda da poterci scrivere un libro.

Leggi tutto

A rischio i fondi per l’ammodernamento della Statale 106: Gallo sollecita Oliverio

«Il presidente riferisca con urgenza già nella seduta di Consiglio di Lunedì prossimo». E aggiunge: «A questo punto diventa necessario aprire una vertenza col Governo nazionale».
Aprire una vertenza col Governo nazionale, ma intanto e subito riferire in Consiglio regionale, per chiarire la posizione della giunta regionale e le posizioni che questa intende assumere. Lo chiede il consigliere regionale Gianluca Gallo in riferimento all’eventualità, non più remota, che i fondi per l’ammodernamento della statale 106, nel tratto tra Roseto Capo Spulico e Sibari, possano essere dirottati altrove. 

Leggi tutto

Parlamentari M5S Calabria: Lettera aperta ai cittadini calabresi

L’Ordine del Giorno Bruno Bossio strumentale e utilizzato solo per gettare discredito su chi lavora seriamente per il territorio calabrese.
Scrivo, anche a nome dei miei colleghi calabresi, respingendo al mittente le accuse che si stanno susseguendo in queste ore, accuse assolutamente infondate, strumentali e vergognose volutamente e ad arte imbastite contro i deputati calabresi dei 5 stelle “rei” di avere votato contro un ordine del giorno presentato dalla deputata PD Enza Bruno Bossio in occasione dell’approvazione della legge di conversione del decreto sbloccacantieri.

Leggi tutto

Corigliano Rossano | Sono orgogliosa del nostro sindaco

Di fronte agli esiti delle passate elezioni, mi sento di dire qualche parola al nostro nuovo sindaco. Flavio, ti scrivo innanzitutto per complimentarmi con te per questa tua vittoria che sento in parte anche mia, nostra. Una vittoria che è stata ottenuta con sacrificio, sincerità e lealtà. Già, la lealtà! È stata sin da subito il perno della tua posizione, la chiave che ti ha permesso di aprire le porte dei cuori cittadini e di arrivare, con maestria, a conquistare la loro fiducia. Con le tue semplici parole ci hai sempre insegnato quanto fossero belle e importanti la serietà, l’umiltá, la sincerità. Non hai mai promesso mari e monti, ma con la bontà che ti contraddistingue una promessa l’hai fatta:

Leggi tutto

Forciniti e Sapia (M5S): “Decreto Calabria. Prospettive di cambiamento per la sanità calabrese”


CORIGLIANO ROSSANO - Sabato 15 giugno, alle ore 19, i Portavoce alla Camera dei Deputati Francesco Forciniti e Francesco Sapia, informeranno i cittadini sui possibili effetti del Decreto Calabria in materia di sanità calabrese.

Leggi tutto

Corigliano Rossano | Uccisero il nascituro per incassare un’assicurazione? I dubbi dei giudici

Clamoroso colpo di scena al processo “Medical market” in Corte d’assise a Cosenza: rinviata la requisitoria del procuratore Facciolla e disposta una nuova consulenza

“Sorpresa” nel processo che vede imputati il 57enne noto medico ospedaliero Sergio Garasto (foto), la 41enne Stefania Russo, la 47enne amica di quest’ultima Nunziatina Falcone, ed il 37enne Piero Andrea Zangaro amico d’entrambe le donne, tutti coriglianesi ed alla sbarra per un reato gravissimo:

Leggi tutto

Rapani: «Garanzia giovani e Dota lavoro: dalla Regione prese per i fondelli»

Il coordinatore regionale di Fdi condivide la battaglia di Wanda Ferro e critica i mancati impegni.
CATANZARO • Sono circa 40.000 i tirocinanti giovani e meno giovani che, ormai da un anno, hanno aderito ed attinto ai bandi “Garanzia giovani” e “Dote lavoro”, oltre alle 2.000 aziende. Queste ultime sono state danneggiate più di tutti perché hanno accettato e garantito l’obbligo formativo, senza poter poi assumere in modo agevolato per carenza di fondi.

Leggi tutto

Altri articoli...