Con la novella intitolata “Nott’i Natale” scritta in dialetto francavillese, Antonio Natale originario di Francavilla Marittima e residente a Castrovillari, ha vinto il I° Premio del Concorso Letterario e Fotografico Internazionale bandito nell’ambito del Festival del Dialetto e delle Lingue Minoritarie della Calabria. Il concorso biennale, giunto alla sua 3^ Edizione, viene promosso dall’associazione culturale “arte26” di Castrovillari. Salvare il Dialetto e le Lingue minoritarie dalla scomparsa, guardare alla nostra lingua madre, non con nostalgia, ma come un prezioso patrimonio culturale, come memoria del passato e consapevolezza del presente, da valorizzare. Questa, secondo “Arte26” la “mission” del Premio. Già premiato nella seconda edizione del Festival per la poesia “U chiuvu”, questa volta Antonio Natale ha scalato i vertici del Premio collocandosi al primo posto con ‘Nott’i Natale’, una novella nella quale, traendo spunto da una credenza popolare francavillese, rievoca nostalgicamente atmosfere e tradizioni natalizie che riguardano Francavilla, suo paese d’origine e che evidentemente restano indelebili nel cuore e nella memoria dell’autore che ha vissuto quelle emozioni e quelle atmosfere nel primo segmento della propria infanzia. L’autore, che ha ricevuto  il Premio dal presidente dell’Ente Parco del Pollino Domenico Pappaterra nel corso di una serata culturale coordinata dalla professoressa Zanoni, ha voluto dedicare la sua vittoria a Francavilla ed al suo splendido dialetto.
     Pino La Rocca