Consegnate le divise ai 15 nuovi arbitri della Sezione “A. Celestino” di Rossano

Rossano - L’Associazione Italiana Arbitri Sezione “Antonio Celestino” di Rossano, durante l’ultima riunione tecnica tenutasi all’interno dei propri locali di Via Sibari 17, a Rossano Scalo, ha consegnato, con il Presidente, avvocato Luigi De Gaetano, le divise ai nuovi 15 arbitri di calcio entrati a far parte dell’associazione al termine del quinto corso nazionale, il cui esame finale si è svolto il 25 gennaio 2014. La sezione è stata in festa ed in fermento per l’evento che ha visto inoltre la presenza degli associati più anziani che hanno accolto e salutato i nuovi fischietti. L’attività della sezione è molto intensa e partecipata. Le riunioni si tengono due volte al mese e si discute di regolamento e di aggiornamento. Dopo la trattazione di argomenti tecnici, la visione di slide sul posizionamento e la consegna dell’ultima edizione del regolamento del gioco del calcio, si è passati ai festeggiamenti dei nuovi arbitri. “Le emozioni e le sensazioni che riesce a trasmettere quest’associazione sono infinite”, ha detto il Presidente De Gaetano. “I nuovi arbitri vanno ad aggiungersi all’organico già esistente nell’associazione aumentandone considerevolmente il numero”. “Posso certamente affermare - aggiunge De Gaetano – che sono tutti ragazzi motivati e pronti a fare l’esordio in campo mettendo in pratica gli insegnamenti ricevuti durante il corso. Avvieremo per loro un cammino di maturità e di crescita insegnando i valori del sacrificio, della cultura e del rispetto delle regole”. I nuovi arbitri sono frutto del quinto corso nazionale per arbitro di calcio 2013. Il corso della durata di circa due mesi, ha preso il via lo scorso mese di novembre ed ha visto la presenza massiccia ed imponente di tanti giovani provenienti da Rossano, Corigliano e paesi limitrofi. Il corso era rivolto principalmente a giovani di età compresa tra i 15 ed i 35 anni che condividessero i valori su cui si fonda l’associazione: lealtà, correttezza e serietà. Imponente - sin da subito – si è rivelato il numero dei partecipanti. Durante le lezioni è stato trattato il regolamento del gioco del calcio, alternando la fase teorica con una fase pratica, attraverso la proiezione di slide e filmati riguardanti le regole e la somministrazione di test di verifica. Il corso si è concluso, dopo i test atletici, con un esame finale, sia scritto che orale, superato dai 15 partecipanti, che hanno immediatamente acquisito il titolo di arbitro di calcio. Questi i nomi dei nuovi 15 arbitri: Cosimo Antonucci, Agostino Aspirante, Alessandro Cavallo, Francesco Corina, Pasquale Samuele Cropanise, Mario De Vincenti, Antonio Greco, Antonio Filippo Madeo, Luigi Malagrinò, Natale Antonio Piluso, Diego Gagliardi, Andrea Scarpato, Stefano Viteritti. La sezione introita un altro successo arricchendosi di nuova linfa umana che accrescerà l'associazione.

Stampa Email

Caffè Aiello Corigliano - Domani scontro diretto a Castellana Grotte

Si gioca domani la sfida tra la Materdominivolley.it Castellana Grotte e la Caffè Aiello, impegnate alle 18 sul campo dei pugliesi in uno scontro diretto che può valere un bel balzo in avanti nella corsa al miglior piazzamenti nella griglia playoff. A sei turni dal termine della Regular Season, le due squadre si trovano appaiate al penultimo posto a quota 12 punti, staccate dal gruppo di centro classifica guidato dalla terzultima Cantù (20 punti). Vincere può quindi rappresentare, per entrambi i team, l’occasione ultima di rilancio, considerato che poi mancheranno solo 5 turni al termine del girone di ritorno.

GLI AVVERSARI
Il team di coach Fanizza ha conquistato 4 punti nei primi 5 turni del girone di ritorno, osservando però anche un turno di riposo imposto alla prima giornata per l’assenza di Avellino. Per il resto, i pugliesi hanno raccolto punti sul proprio campo, strappandone uno a Monza e facendo bottino pieno contro Sora. Niente da fare, invece, in trasferta, dove anche domenica scorsa Castellana non ha portato a casa nulla al cospetto di Cantù. Stando alle ultime indicazioni, coach Fanizza si affiderà, anche per la sfida contro i calabresi, alle bocche di fuoco Castellano e Cazzaniga, con Libraro a completare l’attacco in banda e Pellegrino al palleggio a formare la diagonale. I giovani Spadavecchia e l’ex rossonero Sperandio formeranno la coppia centrale, mentre a libero giocherà Primavera.

QUI CAFFE’ AIELLO
I rossoneri arrivano alla sfida di Castellana dopo lo stop interno contro Monza e il precedente harakiri di Cantù, dove la Caffè Aiello ha subito una rimonta inattesa dopo essersi portata avanti 0-2. La pausa non ha fatto bene ai calabresi, che però adesso hanno tutta la voglia di rifarsi e di tornare sul percorso che si era intrapreso ad inizio girone di ritorno, quando si era riusciti a strappare un punto a Matera e poi a battere nettamente in casa Potenza Picena. Viste le ultime uscite, coach Totire dovrebbe continuare a puntare su Fabroni al palleggio opposto a Williams, Tomasello e Bortolozzo al centro, Cernic e Borgogno di banda, Santucci libero.

IL PREGARA DI MATTEO BORTOLOZZO
«Andiamo a Castellana con la voglia di dare una scossa a questo momento particolare. Non abbiamo gestito al meglio delle nostre potenzialità le ultime due gare di campionato e, per questo, siamo rammaricati. Ma proveremo comunque a produrre il massimo sforzo in questa coda di Regular Season, così da arrivare ai playoff determinati a fare del nostro meglio per chiudere bene la stagione. Castellana? E’ un avversario ostico che, proprio in casa, sta facendo le cose migliori. Servirà la migliore Caffè Aiello per giocarcela contro i pugliesi».

ARBITRI E MEDIA
Il match di domani sarà seguito in diretta da Cometa Radio, raggiungibile sia in Fm che in streaming web (www.cometaradio.it), con collegamenti dal Pala Grotte e conduzione in studio affidata ad Alfonso Labonia. Gli arbitri dell’incontro saranno Massimiliano Bartoloni di Treia (Mc) e Marco Tartù di Casette d’Epe (Ap). Il match verrà poi riproposto da Tele A1 (canale 72 DT) martedì alle 21:15, mercoledì alle 11 e giovedì alle 23:30. Aggiornamenti in diretta durante il match sul sito Legavolley.it (servizio “live scores”), sul Televideo Rai e sul gruppo Facebook del club coriglianese (Volley Corigliano – Official Group).

Johnny Fusca
Ufficio Stampa e Comunicazione

Stampa Email

Castrovillari: l’Amministrazione e ricorda Enrico Nicchi, ex capitano del Castrovillari calcio negli anni ’67-‘73

L’Amministrazione comunale di Castrovillari ha inviato un telegramma di cordoglio alla famiglia del calciatore, originario di Gubbio, Enrico Nicchi per la scomparsa dello sportivo, apprendendolo solo adesso. Questi giocò nella squadra del Castrovillari Calcio tra il 1967 ed il 1973 come capitano, lasciando, nel capoluogo del Pollino, tra i tifosi e la dirigenza, ricordi indelebili per le sue doti e capacità umane. Il Vice Sindaco ed Assessore allo Sport , Carlo Sangineti, lo rammenta, anche per averci giocato a fianco, come una persona disponibile ed affabile; in campo - fa presente l’amministratore- sapeva ricoprire ogni ruolo, cavandosela sempre.” Anche lui si stringe intorno alla famiglia del giocatore indimenticabile.
L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

Stampa Email

Alle radici di Berardi

Tirò, giù la traversa. E se lo contendono 3 paesi della Calabria Bocchigliero, Mirto Crosia, Cariati: viaggi nei luoghi del bomber: "Palleggiava senza sosta per 20 minuti, si vedeva che fenomeno era".Ma c’è solo un posto dove Domenico Berardi, il ragazzo di Calabria capace di annientare Milan e Allegri con un poker di reti, si sente al sicuro: Bocchigliero.
LEGGI TUTTO ARTICOLO

Stampa Email

Derby spettacolare in campo e sugli spalti

ROSSANO –  Finisce in parità, tra gli applausi degli oltre 1000 spettatori, il derby tra Odissea 2000 Rossano e Pasta Pirro Corigliano. Applausi meritatissimi per le due squadre che, in diretta tv, hanno dato vita ad una sfida ben giocata, tirata, ma soprattutto leale e corretta. Un pareggio scaturito nel secondo tempo con i gol di Urio ed Eric, che da una parte frena la marcia della Pasta Pirro Corigliano che rimane in testa alla classifica, ora però in condominio con la Rapidooo Latina e l’Orte; dall’altra consente alla formazione gialloblù di tornare a muovere la graduatoria dopo il ko di Augusta.
Lo spettacolo offerto dai calcettisti e dalle tifoserie è stato di ottimo livello e non ha tradito le attese di un match davvero importante, non solo perché si trattava di un derby. A considerarlo tale, infatti, è stato l’intero movimento del futsal nazionale che, con la diretta televisiva e la presenza in tribuna del vice presidente della Divisione Calcio a 5, Alfredo Zaccardi, e del vice presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Antonio Cosentino, ha voluto consacrare i due club nel novero delle realtà del calcio a 5 italiano.
La partita - Dopo il fischio d’inizio sono gli ospiti a prendere l’iniziativa del gioco, i bianconeri fanno tanto possesso palla, cercando di trovare l’infilata giusta per concludere a rete. I gialloblù si difendono bene e hanno anche una grande occasione per passare in vantaggio, ma, il tiro di Sapinho centra l’incrocio dei pali, sbatte sulla linea di porta ed esce. Scampato il pericolo gli uomini di mister Ceppi riprendono a macinare gioco, tenendo costantemente il pallino della gara e rendendosi pericolosi con due conclusioni di Siviero, con Bachega e con Marcelinho che centra il palo. Sul finire del primo tempo, in area opposta, Russo impegna Martino che respinge di piede il tiro ravvicinato del calcettista rossanese.
Dopo l’intervallo si presenta in campo un’Odissea 2000 Rossano meno tesa e più propositiva. La partenza sprint coglie di sorpresa gli ausonici che per poco non pagano dazio: Miglioranza cicca la palla a due passi dalla porta; Russo impegna Martino ad una difficile deviazione; Soso coglie l’incrocio esterno della porta avversaria con un bolide da fuori area. Nel mezzo Bachega e Siviero cercano il gol con conclusioni dalla distanza, una viene contrata dai difensori bizantini, l’altra finisce di poco a lato. A metà tempo arriva il botta e risposta che decide il risultato. Il tutto accade in meno di un minuto: Urio porta in vantaggio il Corigliano con un potente diagonale da fuori area; Eric lo imita riequilibrando le sorti della gara. Anche nella seconda metà della ripresa l’Odissea 2000 Rossano appare più tonica: si difende con grande concentrazione e si fa vedere in avanti con più insistenza degli avversari. Per i gialloblù ci provano Eric (punizione respinta sulla linea di porta), Soso che mette i brividi a Martino con tre fendenti da fuori area e Miglioranza che non trova il tap-in vincente sul secondo palo. Per gli ausonici l’occasione migliore capita sui piedi di De Luca che per due volte nella stessa azione si vede respingere le conclusioni da Soso e Russo. Negli ultimi due minuti mister Ceppi tenta la carta Siviero come portiere di movimento, ma la difesa gialloblù non corre grossi pericoli.          

Nel dopo gara i due mister hanno commentato così il derby.

Mister Nelsinho: “E’ stato uno spettacolo bellissimo in campo e sugli spalti. Loro hanno avuto il possesso della palla, ma, sono andato poco al tiro. Abbiamo difeso alla grande contro una corazzata allenata da un coach esperto e vincente. Sono soddisfatto del lavoro della mia squadra. Oggi nel calcio a 5 bisogna saper attaccare e marcare nello stesso modo, questi ragazzi stanno sudando tantissimo per capire questo aspetto fondamentale. Voglio fare un plauso ai tifosi, sono stati magnifici. Complimenti anche a quelli della Pasta Pirro Corigliano. Oggi è stata una festa, le due tifoserie si sono divertite e auguro loro un sereno Natale”.

Mister Ceppi: “Oggi potevamo fare qualcosa in più, ma davanti avevamo l'Odissea 2000 che ha fatto una grande partita. Ci sono due aspetti tattici fondamentali da prendere in considerazione: loro hanno giocato 40 minuti dentro la loro metà campo sfruttando le ripartenze. Noi abbiamo cercato di attaccare, ci è mancata profondità e ci è mancato coraggio. È un peccato perché eravamo andati in vantaggio, ma ripeto il merito deve andare ai nostri avversari. L'Odissea 2000 non merita la classifica che ha, credo che se continueranno a giocare come hanno fatto oggi si toglieranno delle grandi soddisfazioni. C'è anche da dire che contro le prime in classifiche tutte tolgono il 100%. Colgo l’occasione per fare gli auguri di buon Natale alle due tifoserie, sono stati magnifici. Oggi si è scritta una pagina bellissima del futsal di questa zona. Molte volte la Calabria è stata tacciata di inciviltà, oggi, invece, esser qui è stata davvero una grande emozione”.

            
ODISSEA 2000 ROSSANO – PASTA PIRRO CORIGLIANO  1 – 1  (0 – 0 p.t.)

ODISSEA 2000 ROSSANO: Soso, Sapinho, Eric, Miglioranza, Russo, Richichi, Manzalli, Librandi, Calabretta Alessandro, Calarota, Visciglia, Calabretta Antonio. All. Nelsinho.

PASTA PIRRO CORIGLIANO: Sapia, De Luca, Schiavelli, Siviero, Dentini, Bachega, Urio, Vieira, Caravetta, Martino, Marcelinho, Morrone. All. Ceppi.

ARBITRI: Fratangeli (Frosinone), Di Resta (Roma 2), De Falco (Catanzaro).
CRONO: Greco (Cosenza).

MARCATORI: 10’20’’ s.t. Urio, 11’02’’ Eric.

AMMONITI: Eric, Martino, Marcelinho, De Luca, Urio, Sapinho.


                                                                                                      Pierluigi Noce                     
                                                                                                     Addetto Stampa

Stampa Email