Morano: cala il sipario sulla Festa della Bandiera

Written by comunicato stampa on . Pubblicato in Eventi

De Bartolo e Zicari: «Pienamente soddisfatti. Grazie Morano»
Si abbassa il sipario sulla XIV edizione della Festa della Bandiera. Dopo tre giorni trascorsi in trincea, a coordinare non uno, ma due eventi confluiti nel medesimo contenitore, l’Amministrazione comunale traccia un primo bilancio dell’appuntamento più importante del cartellone estivo.

 

Parlano il sindaco Nicolò De Bartolo e l’assessore alla Cultura Emilia Zicari. Entrambi si dicono «soddisfatti per la riuscita della manifestazione» e sottolineano come il «grande afflusso di pubblico ripaghi ampiamente l’impegno profuso dai soggetti coinvolti nell’organizzazione». «Abbiamo visto e incontrato visitatori giunti dai paesi limitrofi, che hanno apprezzato le bellezze di Morano e del suo abitato antico» esordiscono i due amministratori: «Le polemiche, infruttuose e spesso strumentali, dei giorni scorsi hanno forse fatto passare in sordina un elemento fondamentale: Piazza Maddalena è parte sostanziale del centro storico e ha dimostrato la sua natura di agorà nello splendore solito. E su questo noi vogliamo investire. Nella consapevolezza che ogni angolo del borgo debba essere curato e restituito al territorio, affinché l’obiettivo di tutelare e tramandare la memoria e le nostri radici viaggi pari passo con la necessità di creare economia duratura. Siamo solo all’inizio di un processo di rigenerazione e valorizzazione che mira a restituire dignità al centro storico. Nonostante le difficoltà e i problemi legati alla sua estensione, alla complessità della maglia urbana, ai fattori demografici. Intanto, come già anticipato e ufficialmente dichiarato, dal prossimo anno la rievocazione dell’antica battaglia contro i saraceni tornerà ad essere itinerante e interesserà altre aree del borgo. E’ però indispensabile», affermano De Bartolo e Zicari, «che i rioni e la popolazione tutta si riapproprino pienamente della kermesse; è necessario riscoprire la voglia di collaborare e raggiungere insieme gli obiettivi che, seppur con possibili sfumature e differenti sensibilità, perseguiamo con determinazione. Ciò che, peraltro, è sempre stata la formula vincente della Festa della Bandiera. Corre l’obbligo ringraziare in primis la Pro Loco, per l’inappuntabile coordinamento; quindi il Gruppo Speleo del Pollino, guidato da Roberto Berardi, e l’associazione Polizia Di Stato, che hanno affiancato le Forze dell’Ordine, Polizia Municipale e Carabinieri, cui va la nostra sentita riconoscenza; l’Ente Parco Nazionale del Pollino, nella persona del presidente Mimmo Pappaterra, per la vicinanza e la diretta partecipazione; tutti i figuranti, i cavalieri, il gruppo dei musici, sempre più bravi, i pistonieri archibugieri di Cava de’ Tirreni (Sa), gli sbandieratori di Oria (Br); tutte le attività produttive che hanno offerto servizi; lo staff di Calabria OnAir; la MoranoMotorSport e la compagnia teatrale L’Allegra Ribalta; il Comune di Castrovillari per la gentile collaborazione. Un ringraziamento, particolare, inoltre, agli organi di comunicazione di massa che hanno promosso e seguito l’happening, in particolare all’Ufficio stampa comunale per il silenzioso ma intenso lavoro di relazione svolto, il cui esito ha quest’anno assicurato presenze multimediali locali e nazionali, non ultima Rai Tre. Un plauso a chi ha curato lo stand allestito in sinergia tra Comune, Ente Parco e Pro Loco. La nostra gratitudine, infine, alla cittadinanza, con la quale ci scusiamo per eventuali errori commessi o temporanei disagi arrecati. Un saluto ai nostri concittadini di Porto Alegre recentemente tornati a Morano e a quanti dal Brasile hanno condiviso con noi la Tregiorni attraverso i social. A tutti diamo appuntamento al 2017 per una nuova avventura e per migliorare e crescere insieme».

Stampa