• Home
  • Notizie
  • Eventi
  • Illustrato il programma del “Festival Euromediterraneo Altomonte 2016”

Illustrato il programma del “Festival Euromediterraneo Altomonte 2016”


Si è tenuta ieri pomeriggio la presentazione della XXIX edizione del  Festival Euromediterraneo Altomonte 2016, la nota manifestazione calabrese a respiro nazionale. Il programma dell’evento è stato illustrato presso la Sala degli Stemmi della Provincia di Cosenza in presenza di Vittorio Sgarbi,

ospite di eccezione in veste di Assessore alla Bellezza e al centro storico del Comune di Cosenza nonché come noto critico d’arte il quale si esibirà alla prima nazionale del Festival Euromediterraneo Altomonte 2016, giorno 24 luglio alle ore 21, presso il Teatro C. Belluscio di Altomonte ne “La particella di Dio”. 

Ad illustrare il programma, al tavolo dei relatori, Antonio Blandi – direttore Festival Euromediterraneo Altomonte 2016, Giuseppe Lateano – sindaco di Altomonte, Stefano Muraca – Delegato Comitato Paraolimpico Cosenza, Raffaele Riga – console Touring Club Cosenza.

L’evento, ormai consolidatosi da anni con un parterre di personaggi e performer di livello nazionale e locale, si propone di valorizzare le eccellenze del territorio ed il patrimonio artistico, culturale e turistico calabrese offrendo una qualità che si dipana tra diverse categorie: dal teatro alla musica, dalla letteratura all’arte visiva fino alla danza.

Questo Festival vuole proporsi come il Festival della gente” – esordisce Antonio Blandi, direttore del Festival, aprendo la conferenza stampa. ‘L’Eurofestival Mediterraneo Altomonte 2016 è stato incentrato molto sulle conoscenze e sulla promozione del territorio. Non vuole essere solo un evento finalizzato all’intrattenimento e all’animazione ma vuole essere un anello di congiunzione, tra quello che può essere la cultura, l’arte e anche il discorso sociale. Per tale motivo, non è casuale la scelta di definire Altomonte come “Terra di mezzo”, sia in termini geografici di centralità ma soprattutto come luogo di incontro tra tantissime realtà. Quest’anno ci saranno più di 35 eventi con la presenza particolare dell’Associazione Nemo e il Comitato Paraolimpico Calabria e supportati, nella costruzione del festival, da realtà come Slow Food Calabria e Touring Club”.

Sono del parere che il Festival di Altomonte, come tutte le manifestazioni artistiche, oltre ad essere un attrattore turistico – sottolinea il Sindaco di Altomonte, Giuseppe Lateano – funge da promotore dello sviluppo del territorio e attraverso la presenza di grandi nomi e di grandi artisti si propone di combattere l’analfabetismo culturale, nonché la crescita di artisti e le professionalità locali” – sottolinea il sindaco di Altomonte, Giuseppe Lateano. “La festa della terra e la festa dell’agricoltura sono tra gli eventi che riteniamo essere mezzo di promozione del territorio. Come amministrazione, però, la prima promozione resta quella dei monumenti e delle opere d’arte che si trovano ad Altomonte. Abbiamo una gran mole di opere da avere difficoltà a reperire i locali per esporle. Abbiamo deciso che fosse Vittorio Sgarbi ad aprire il Festival di Altomonte, perché oltre a conoscere Altomonte da tempo, vogliamo che la cultura sia a disposizione di tutti. Questo è l’obiettivo dell’ evento”.

E’ inusuale per il mondo sportivo affacciarsi all’interno di un festival culturale ma i miei ragazzi hanno mostrato sin da subito un forte entusiasmo nell’accogliere un progetto che gli permette di poter vivere la normalità anche e soprattutto nel contesto sportivo” – dichiara Stefano Muraca, delegato Paraolimpico Cosenza. “Si sono divertiti molto ad essere i protagonisti dello spot del Festival Euromediterraneo Altomonte 2016. Con i ragazzi dell’Associazione Nemo abbiamo creato degli spot sull’accessibilità, perché sport e turismo vanno di pari passo mostrando che l’accessibilità è possibile anche attraverso lo sport”.

Vittorio Sgarbi non si fa attendere nel mostrare tutta la sua istrionicità, quando prende la parola che constata stupore nell’inaugurare la sua attività, quella di assessore a Cosenza con “una conferenza stampa su Altomonte che era fino a ieri un comune autonomo e lo abbiamo annesso alla vasta comunità statuale di Cosenza”. Nello spettacolo ‘la particella di Dio, il bosone di Sgarbi’ che “Maurizio Orrico ha indicato per il 24 luglio, un’idea sua, io ritorno alla mia originaria funzione di parlare delle opere d’arte del museo che conosco. Credo che Altomonte sia il paese più bello d’Italia. Lo dissi già 25, 30 anni quando venni per la prima volta. Certo, tanti sono i luoghi belli d’Italia ma quando uno ha una sua interna perfezione, perché l’amministrazione che lo ha governato ha avuto intuito già in tempi lontani e in Calabria, che è sempre stata considerata una regione non all’avanguardia rispetto alle tante posizioni che la cultura assume. Altomonte ha anticipato i tempi, essendo precursore di un’evoluzione culturale calabrese. L’allora sindaco Belluscio ha capito che bastava e occorreva conservare il luogo così com’è. La vittoria di Altomonte, è simile a quella di Matera divenuta capitale europea in virtù di una dimensione di tempo fermo, ossia di una intuizione precoce di avere il senso dei luoghi che Vito Teti ha illustrato in area calabrese, ma che vale per tutta Italia. Un’idea che toccare, intervenire, ritoccare e ammodernare sono errori gravissimi che tolgono lo spirito ai luoghi. Altomonte invece ha avuto la coscienza attiva e consapevole nel mantenere il senso dell’identità urbana, preservando intenzionalmente il proprio patrimonio architettonico. Così come anche Morano, rimasta identica dal 1935, in virtù di quella povertà che salva i luoghi. Molti amministratori incompetenti, attraverso l’ammodernamento di strade, la costruzione di rotatorie, bratelle e ponti, hanno danneggiato l’identità di un territorio e svilendo così la natura dei luoghi”.

Il Festival Euromediterraneo 2016 sarà caratterizzato dal tema “Altomonte Terra di mezzo”.

Luogo non solo di incontri di musica, teatro, danza, arti visive, enogastronomia, ma anche di confronti con personaggi dello spettacolo, scrittori, giornalisti e blogger di rilevanza nazionale.

Con eventi tematici come:

  • la Notte Bianca;

  • la Festa della Terra, in collaborazione con Slow Food Calabria;

  • La Festa dell’energia;

  • la Festa del turismo accessibile e responsabile e dello sport per tutti, in collaborazione con l’Associazione italiana turismo responsabile e con il Comitato Paraolimpico calabrese;

  • la Giornata dell’incontro con le comunità Arbereshe;

  • il divino Jazz e la sua summer school;

  • il premio Altomonte che quest’anno diventa un riconoscimento di caratura Nazionale.

 

Nel cartellone, più di trenta giornate di attività distribuite da luglio a ottobre con incontri, spettacoli, concerti, con ospiti ed eventi di livello nazionale tra i quali :

 

  • Flavio Insinna il 5 Agosto,

  • Masha e Orso il 9 agosto,

  • Rocco Hunt 11 agosto,

  • Patty Pravo il 14 agosto

  • Nino Frassica il 19 Agosto

(per informazioni altomonteufficioturismoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

 

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.