Al via la "Fiera di Cassano"


CASSANO - Martedì prossimo, 1° settembre, organizzato dall’amministrazione locale guidata dal sindaco Gianni Papasso, si terrà l’annuale appuntamento con la manifestazione  denominata “Fiera di Cassano”. Dopo il successo delle passate edizioni, l’appuntamento fieristico vuole confermarsi come un evento importante e suggestivo.  Nel cuore antico del centro storico della cittadina Enotria, è prevista la presenza di circa 150 stand e la partecipazione di numerose realtà locali istituzionali, contermini e provenienti anche da altre regioni.

La Fiera anche per il 2015 ripropone il tema                   “Saperi e Sapori della Magna Grecia”. Una Expo, dedicata a città e paesi di Calabria, Puglia e Basilicata. Tra le novità di questa edizione è da evidenziare la formalizzazione del “Patto di Amicizia” della Città di Cassano All'Ionio con le Città di Matera e Calimera. La prima, indicata come la Capitale Europea della Cultura 2019, mentre, l’altra, Calmiera, famosa sia come antica città ellenica che come patria della pizzica salentina. La Fiera di Cassano, rappresenta un'occasione commerciale e culturale di interscambio tra i territori coinvolti, in grado di richiamare in centro storico di Cassano, città delle terme e delle grotte, visitatori e turisti anche dalle località balneari della costa sibarita. Il programma, prevede in particolare, l'apertura degli stand alle ore 10,30 di martedì prossimo con orario continuato fino alle 20,30. La giornata, tra bancarelle ed esposizioni di artigianato, commercio, prodotti tipici, specialità eno-gastronomiche e stand di promozione turistica, sarà allietata da momenti di musica e spettacoli. Nel passato non tanto remoto, quella di Cassano All’Ionio, era la fiera mercato più importante del comprensorio della Sibaritide, del Pollino e dell’Alto Jonio. Negli stand venivano proposti soprattutto manufatti tipici della cultura locale e mostre fotografiche finalizzate a rivalutare gli aspetti di un mondo appartenente alla cosiddetta civiltà contadina e artigianale che ha caratterizzato la storia e le tradizioni del popolo cassanese. La fiera, rappresentava, infatti, un grande evento che si prolungava per alcuni giorni, accompagnato da momenti ludici popolari e attività varie di svago e di divertimento. Da alcuni anni, purtroppo, la Fiera di Cassano aveva perduto molto del suo smalto originario e delle sue tradizioni. In prospettiva, ha riferito l’assessore alle attività economiche e produttive, marketing territoriale e turismo, Stefano Petrosino, si sta lavorando insieme con gli altri enti locali del comprensorio, al Progetto della Fiera della Sibaritide, per promuovere le peculiarità e il grande patrimonio storico, archeologico, culturale, naturalistico e ambientale presente.

Lì, 31.08.2015                 Il Capo Ufficio Stampa  -  Mimmo  Petroni  -

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.