"Civita…nova” anteprima


CASTROVILLARI - Musica, cultura, artigianato, gastronomia…in una parola “ Civita…nova” vivere il centro storico manifestazione organizzata dalla Pro Loco cittadina sotto la direzione artistica di Gerardo Bonifati  in collaborazione con il Comune di Castrovillari, l’Associazione ACT ( Ambiente, Cultura, Turismo) la Confartigianato, Coldiretti, Confcommercio, CIA, Confesercenti e numerosi sponsor privati . Il «salotto antico di Castrovillari -  la “ Civita”  rivivrà  ancora più ricco di proposte, nella settima  edizione dal 17 al 20  settembre 2015.


Il programma variegato , grazie ad una larga filiera di associazioni, produttori, artisti impegnati nel rilancio della nostra Calabria verrà svelato in conferenza stampa. Intanto ieri nel Castello Aragonese alla presenza del presidente della Pro Loco, Eugenio Iannelli,  del sindaco di Castrovillari, Mimmo Lo Polito , di Franco Pirrera , delegato del sindaco per la manifestazione e di Sergio Gimigliano per ACT,  si è svolta un’anteprima di quello che sarà quest’anno Civita…nova 2015. La manifestazione, nata nel lontano 1991 con l’allora sindaco Tonino Torsello e l’assessore Pasquale Saladino  ( che ne fecero solo una edizione), ripresa nel 96 con la giunta Vico che la portò avanti fino al 97; poi un’altra interruzione fino al 2012, quando la Pro Loco cittadina con la collaborazione dell’amministrazione comunale e del sindaco Lo Polito, caparbiamente e non senza difficoltà, volle riprenderla, facendo rivivere il centro storico, riscoprendo gli angoli più suggestivi del borgo antico, appunto la “ Civita” e coinvolgendo le associazioni presenti e dei comuni limitrofi per promuovere le risorse presenti sul territorio.
Civita...nova, vivere il centro storico,  diventerà, come negli anni passati,  un momento di crescita per questo angolo della città, intriso di folklore, cultura, gastronomia  con le strade del borgo  illuminate  da fiaccole a segnare il percorso di una  quattro giorni che animerà oltre il borgo anche l’anima di quanti non mancheranno a questo appuntamento settembrino e la dimostrazione è data dal fatto che tante associazioni hanno chiesto di essere presenti all’evento, cosi Franco Pirrera.
E’ chiaro che è un onore ed un onere, ha detto il presidente della Pro Loco, Eugenio Iannelli, perché le aspettative sono tante, specialmente dopo la scorsa edizione che ha riscosso tanto successo e quindi, non bisogna deludere quanti verranno anche dal circondario per vivere il centro storico di Castrovillari.
Attraverso Civita…nova, vogliamo valorizzare le eccellenze castrovillaresi,  dalla gastronomia, ai vini per finire alla cipolla bianca, che nulla ha da invidiare a quella rossa di Tropea, così il sindaco Mimmo Lo Polito, quando le idee sono buone devono essere valorizzate .  Gli ha fatto eco, Sergio Gimigliano, assessore senza portafoglio  dell’amministrazione Lo Polito, all’attuazione del progetto  ACT ( Ambiente, Cultura, Turismo), attraverso questo “ brand” ne nascerà uno nuovo: “ Castrovillari città festival”, teso ad inglobare  i vari festival presenti in città, dal Carnevale, al Festival del Folklore, passando per il teatro, il jazz lasciando comunque l’autonomia della direzione artistica e quella organizzativa, con  l’obiettivo di dare alla città di Castrovillari una immagine diversa. Attraverso la cultura e i sui festival, ha concluso Gimigliano, molte città italiane ed europee basano la loro economia proprio su questo tipo di “ brand” e allora perché non farlo anche noi?
Nell’arco della serata altri due momenti importanti, la presentazione del Castrovillari Calcio1921 e il concerto di “Perdido Funk Collective” con Roberta Zitelli (voce), Alessandro Garofalo (piano), Fabio Costantino (sax) e Ivan Cammarata (tromba).
Castrovillari 01 settembre 2015
Ufficio Stampa
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.