• Home
  • Notizie
  • Eventi
  • SAN GIORGIO ALBANESE: Al via il “Sud Music Festival” ciclo di eventi dedicato all'accoglienza ed all'integrazione di migranti.

SAN GIORGIO ALBANESE: Al via il “Sud Music Festival” ciclo di eventi dedicato all'accoglienza ed all'integrazione di migranti.

Ogni giorno veniamo assaliti mediaticamente da notizie sull'incessante flusso migratorio, oramai riconosciuto dai più come una vera invasione dei nostri territori. Le continue immagini degli arrivi dei cd. barconi della morte sulle nostre coste, i nostri porti asserviti completamente alla prima accoglienza di persone descritte come violenti, portatori di malattie e potenziali terroristi.

C'è chi invece del fenomeno migratorio ne ha colto una risorsa per il proprio territorio, come il Comune di San Giorgio Albanese, che ha partecipato al bando Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati), finanziato dal Ministero dell’Interno, attivando ed organizzando un'accoglienza diffusa, che ospiterà per il prossimo biennio 25 persone fra richiedenti e titolari di protezione internazionale ed umanitaria, al fine di favorirne l’integrazione nel tessuto socio-economico locale.
Il metodo adottato è quello dell’accoglienza diffusa in appartamenti situati nelle zone centrali del paese, contrastando di fatto il fenomeno dello spopolamento che attanaglia i nostri piccoli comuni, riaprendo immobili oramai da tempo abbandonati, e portando nuova vita.
Ma è soprattutto l'economia quotidiana del piccolo borgo Arbëresh a trarne beneficio. Infatti, attraverso l’adozione di buoni spesa settimanali a favore degli ospiti del sistema di accoglienza, da consumarsi rigorosamente ed esclusivamente presso i negozi locali convenzionati, tutta la comunità cresce e riparte economicamente, riacquistando nuova speranza.
Il progetto, oltre a rilanciare l’economia locale, si è dimostrato un'ottima occasione per creare nuovi posti di lavoro, infatti, ha permesso di dare occupazione a 10 giovani sangiorgesi, che stanno mettendo in atto il programma di inserimento nel tessuto sociale degli immigrati ospiti, con corsi di lingua italiana, tirocini, formazione e orientamento, attraverso azioni di accompagnamento economico, abitativo, legale, formativo, lavorativo, psicosociale e sanitario.
E' stato un'ancora di salvezza non solo per i beneficiari, ma anche per i nostri ragazzi, sfiduciati e demotivati dall'assenza di lavoro e di opportunità, ed oggi, invece, hanno la possibilità di realizzare i loro desideri e le loro ambizioni senza doversi allontanare dal loro paese.
La Manifestazione Sud Music festival nasce dall’idea di organizzare un ciclo di eventi ( Musica, Seminari, Convegni, ecc…) multiculturali ed eterogenei, per favorire l’incontro tra i migranti insediati recentemente sul territorio e la popolazione autoctona, inteso come uno spazio in cui avviene un efficace e reciproco scambio di valori, in modo spontaneo e attivo. Parole Chiavi del Festival sono: Solidarietà, Migranti, Socializzazione, Accoglienza, Integrazione Spontanea.
Il Sud Music Festival, si svolgerà in quattro appuntamenti, il primo del quale in programma questa sera:
1) IL SUD CHE ACCOGLIE: Sabato 29 Ottobre, ore 21:00 Centro Storico, con il Concerto di accoglienza e integrazione, con il gruppo “ KI DI DA”, formazione multietnica, contenitore di suoni provenienti dalle parti più svariate del mondo, che si caratterizza per l’incontro tra la musica tradizionale mediterranea, africana, e l’uso di strumenti musicali Extra-Europei.
2) SUD E INTEGRAZIONE: Sabato 12 Novembre, ore 18:00 Sala Consiliare Comunale, Proiezione del DocuFilm e Incontro sul tema dell’ immigrazione. Alle ore 21:00 Centro Storico, in concerto P. Sofia ( Voce-Armonica) e S. Gullace (Chitarra) from Quartaumentata ¬e ¬Special Guest Dario Zema ( Percussioni Africane), trio di musicisti provenienti da generi musicali differenti (Jazz, Pop, Classica, Tradizionale), eseguiranno uno spettacolo di musica tradizionale calabrese e ritmi africani, rivisitato in chiave moderna.
3) IL SUD CHE CRESCE INSIEME: Sabato 3 Dicembre, ore 16:30 Centro Storico, Laboratorio per bambini “Giocare Insieme per Crescere”, intende promuovere attività culturali, creative ed educative con lo scopo di favorire la maturazione dei processi di conoscenza e socializzazione, il tutto attraverso il supporto dell’Istituto Comprensivo di San Demetrio Corone. Ore 21:00 Centro Storico, MAMAFRICA, è un collettivo artistico attivo dal 1999, da sempre lotta per l’integrazione, il risveglio delle coscienze, la rivoluzione culturale, l’indipendenza energetica e la pace del mondo. Il concerto del gruppo, è un viaggio tra lingue, ritmi, atmosfere e stili musicali che giostrano e si rincorrono dando vita ad un caotico ed armonioso susseguirsi di emozioni, in perfetto stile world music.
4) SUD E SOLIDARIETA: Sabato 17 Dicembre, ore 11:00, Auditorium Comunale, Laboratorio Musicale “ Emigration Remember”, viaggi e incontri musicali afro- arberesh, condotti da F. Il Zalles e F. Baffa from Spasulati. Il laboratorio è aperto a tutti, e si propone di avvicinare i partecipante al mondo della musica e di diffondere la cultura musicale attraverso un approccio ludico, creativo, diretto ed esperienziale. Durante il corso si effettueranno attività sonore, creazioni artistiche e musica d’insieme, prendendo come riferimento la musica tradizionale arberesh e afro. Ore 21:00 Centro Storico, F. Il Zalles e F. Baffa from Spasulati and Emigration Remember in concerto, il tutto all’insegna del Street Food Around The World.

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.