Trebisacce: Max Gazzè tra gli ospiti di MarEstate 2019


Max Gazzè, uno dei più affermati cantautori e musicisti italiani del momento e “I Nuovi Angeli”, gruppo musicale italiano di genere beat, famoso negli anni settanta, sono i piatti forti degli eventi estivi di quest’anno in programma nella rassegna “MarEstate 2019” nella città di Trebisacce che, come è noto, vanta una lunga e consolidata tradizione artistico-musicale legata all’antica e rinomata “Festa del Mare”.

 Il Concerto di Max Gazzè, del tutto gratuito, è in programma il 22 agosto nella Marina di Trebisacce (in una location ancora da definire), mentre la reunion de “I Nuovi Angeli”, dedicata ai nostalgici della musica leggera italiana, invece si svolgerà venerdì 9 agosto in piazza San Martino, in paese. Ma oltre a questi due importanti concerti musicali, anche quest’anno è in programma una grande e assortita rassegna di eventi che fanno onore alla Bandiera Blu conquistata da Trebisacce per la sesta volta consecutiva, fatta di teatro, di musica, di cabaret, di danza, di sport e di cultura, capace quindi di soddisfare i gusti di bambini, di giovani, di adulti e anche degli anziani. Si tratta di un programma ricco di eventi già sperimentati negli anni passati e contrassegnati dall’alto gradimento dei residenti e dei turisti e di eventi particolari e innovativi che integrano e completano la rassegna, che è già iniziata ai primi di giugno con la Festa del Biondo Tardivo, con la Festa della Bandiera Blu e del Il Miglio Blu, che proseguirà per tutto il mese di agosto fino a oltre la metà di settembre e che è stata presentata nella serata di mercoledì 17 luglio, in piazza San Francesco, sullo splendido Lungomare, attraverso una Conferenza Stampa condotta dal giornalista Andrea Mazzotta responsabile della comunicazione del Comune. All’incontro, oltre agli operatori dell’informazione ed a tantissimi cittadini curiosi di conoscere in anteprima le novità di quest’anno e gli eventi più importanti, erano presenti il sindaco Franco Mundo, la Delegata a Turismo e Spettacolo nonché presidente del consiglio comunale Franca Aloise e gran parte dei componenti dell’esecutivo comunale che, ognuno per la propria parte di competenza, hanno collaborato con il primo cittadino e con la Delegata di Settore per riempire di contenuti un programma che prevede circa 70 eventi distribuiti all’interno di una ricca rassegna che non si svolgerà tutta sul Lungomare e nell’Anfiteatro del Mare ma animerà tutti i quartieri, come del resto già avvenuto negli anni passati. Tra gli eventi già consolidati c’è la Notte Blu in programma domenica 21 luglio, “Bici in città” (28 luglio), il Teatro dei Burattini ( 2 e 3 agosto), “San Martino in festa” (3 agosto) e “Sant’Antonio in festa” (11 agosto), la XVIII Edizione di Poesia e Musica “Sempre caro mi fu quest’ermo colle” (4 agosto), “Peperoncino Jazz Festival” (7 agosto), “La Notte della Fenice” e “Riflessi sullo Jonio” (10 agosto), Festival Multiculturale “Sulla rotta dei naviganti”, con la presenza dello Scrittore Pino Aprile (12 e 13 agosto), “Wine Festival Art” ((16 agosto), “Notte Bianca” (19 agosto) e “Max Mazzotta” (25 agosto), la Festa della Birra (6 luglio)… Ci sono poi, insieme alla presentazione di libri, a gare di pesca e gare sportive, a spettacoli di Teatro e Cabaret, a esibizioni delle Scuole di Danza e di Musica, alcuni eventi innovativi come “La Sagra del Tartufo” (17 agosto), la rassegna di ballo “Tarantango” che propone una contaminazione musicale tra Tarantella e Tango Argentino in onore del gemellaggio con la città argentina di Villa Maria, il grande Concerto della Grande Orchestra Sinfonica Russa in programma il 16 agosto in occasione della Festa di San Rocco e inoltre diversi eventi dedicati al dibattito ed alla riflessione su temi di scottante attualità, come per esempio il Convegno sulle Piccole Imprese e la Festa dei Popoli, “La Mezza Notte dei bambini” (5 luglio). Una rassegna davvero ricca e assortita, insomma, in grado di attirare e soddisfare le esigenze dei residenti e dei villeggianti che, oltre a sole e mare, scelgono Trebisacce per la qualità del mare, per la qualità della vita e per la sua lunga e consolidata tradizione turistica.
Pino La Rocca 

Stampa Email