Rocca Imperiale: è l'ora de “Il Federiciano”

Written by Pino La Rocca on . Pubblicato in Cultura

 Fervono i preparativi in vista della VIII Edizione de “Il Federiciano”, il Festival della poesia divenuto ormai un evento di caratura nazionale e internazionale anche per la presenza di ospiti prestigiosi come Giancarlo Giannini, Mogol, Katia Ricciarelli, Sergio Caputo, Francesco Baccini… Nove in tutto, a partire dal 21 agosto, i giorni dedicati al Festival della Poesia che può vantare, oltre a quello dell’amministrazione comunale di Rocca, il sostegno della Regione Calabria.

Si inizia appunto il 21 agosto con la prima cerimonia di premiazione dedicata alle poesie partecipanti al Concorso, con il reading nel Castello Svevo e lo svelamento della prima poesia vincitrice, impressa su una stele in ceramica maiolicata già fissata al muro di un'abitazione del centro storico. Dal Castello, quindi, il corteo dei poeti provenienti da tutta Italia e anche dall’estero si incamminerà per lo svelamento della seconda stele vincitrice fissato per l'ultimo giorno del Festival. Nei nove giorni è previsto un ricco programma di iniziative che comprende, oltre a due estemporanee di poesia e alle presentazioni dei libri “Viaggio verso la felicità” di Artan Abedini e “Storia e storielle di Rocca Imperiale” di Pino Affuso, anche salotti letterari, concerti, spettacoli teatrali, tali da dar vita ad un contenitore innovativo e unico per questo territorio. Il 24 agosto sarà il giorno di Marco Morandi che presenterà un brioso spettacolo “In nome del padre” in cui, accompagnato dalla sua Band, si destreggerà tra monologhi divertenti, canzoni, video e giochi con il pubblico, sotto l'occhio vigile dell'ingombrante ma simpatico papà, Gianni Morandi, costante presenza con la sua voce fuori campo. Ci sarà quindi uno spazio dedicato al compianto Rino Gaetano, con lo svelamento, alla presenza del nipote di Rino Gaetano, Alessandro, che si esibirà con la "Rino Gaetano Band", di una stele con un testo del cantautore crotonese. Ci sarà inoltre un incontro speciale con il maestro Mogol, ospite fisso delle ultime due edizioni del Festival che festeggerà i suoi 80 anni proprio nei giorni del Festival. Al lungo e prezioso elenco di artisti, si aggiunge infine la voce straordinaria di Katia Ricciarelli che terrà un concerto in Piazza Giovanni XXIII, alla Marina, con la “Melos Orchestra”.
Pino La Rocca

Stampa