Cassano: Noi con Salvini fa le pulci all'Amministrazione

Fermo restando la nostra piena consapevolezza di essere una forza politica – Noi Con Salvini, con la gente e tra la gente, nell’ascolto, nel confronto e nella discussione che pone il cittadino quale punto di partenza per tutta l’azione amministrativa, vogliamo richiamare l’attenzione dell’amministrazione comunale e dei cittadini, sulla base di alcuni atti amministrativi prodotti di recente, dalla giunta comunale, che riguardano alcuni aspetti di rilevanza sociale, con ripercussioni sull’intera cittadinanza.

Tali problemi, sono affrontati a nostro giudizio, con molta leggerezza, poca ponderazione e riflessione di giudizio, giustificato da una risposta “simbolica” che una neo consiliatura vuole dare ai cittadini, senza nessuna relazione con le altre forze politiche, associative e cittadini, necessitando con urgenza di un confronto aperto in Consiglio Comunale.
Ci riferiamo alle delibere di giunta n. 84 del 05.07.2016, con la quale il comune impegna la somma, una tantum, di euro 10.000,00 (dieci mila), suddivisa in contributi da max. 300,00 (trecento) euro cadauno, a soggetti che dovranno certificare di essere affetti da particolari patologie, che vivono in condizioni di grave disagio economico, intervenendo così, secondo l'amministrazione, a dare risposte concrete al disagio sociale presente nel Comune di Cassano.
Di questo atto, abbiamo calcolato che, richiedendo il contributo max., potranno accedere al fondo economico circa 33 (trentatré) persone.
A questo vogliamo collegare la delibera di giunta n. 86 del 05.07.2016, con la quale il comune concede un contributo di euro 500,00 (cinquecento) a sostegno delle spese funerarie, che un nostro concittadino da solo non riesce a sostenere, poiché le condizioni di disagio economico in cui versa la sua famiglia, sono state aggravate dalla lunga malattia della defunta affetta da tumore al cervello, che ha richiesto cure lunghe e costose presso un centro specializzato di Milano.
Contestiamo aspramente l’operato sia nel metodo che nel merito. Alla luce di queste due delibere di giunta, che mettono in risalto il forte disagio socio-economico presente e sempre costante nel nostro territorio, Noi Con Salvini – Cassano All’Ionio, detta le sue ragioni.
Nel metodo non accettiamo che un provvedimento di natura economica, che dovrebbe salvaguardare la sfera privata dei cittadini, affrontando un problema di carattere sociale, dove l’impegno dell’amministrazione comunale debba essere quello di tentare di alleviare il disagio delle persone colpite o comunque coinvolte, su problemi di salute o economici, non venga discussa dall’Intero Consiglio Comunale cercando un tavolo di confronto con l’adozione di provvedimenti largamente condivisi, ma, invece, discussa in 10 minuti tra 6 persone.
Nel merito, non accettiamo ed anzi, poniamo anche delle domande, su quali siano i criteri utilizzati per stanziare la somma economica di 10 mila euro su un bilancio comunale da 30 milioni di euro? Chi saranno i Soggetti? Cosa vuol dire, che vivono in condizioni di grave disagio economico? Certificare di essere affetti da particolari patologie? Con quali criteri verrà dato il contributo a Tizio anziché a Caio?
Dopo aver acquisito queste risposte, potremo confrontarci.
Il movimento Noi Con Salvini, al fine di garantire ed assicurare ai cittadini di Cassano, vicinanza e solidarietà, nell’intervenire in soccorso a situazioni del genere, che colpiscono, oggi più di ieri, molteplici famiglie, e nel garantire per un primo lasso di tempo un “cuscinetto economico”, pone la richiesta della costituzione di un “Fondo Sociale di Solidarietà”, come ampiamente proposto anche in campagna elettorale.
Questo fondo, composto da una somma economica nettamente maggiore, partendo da uno stanziamento iniziale di 100 mila euro, potrebbe essere costituito mettendo in atto una serie di misure, pratiche ed economiche, che possono farsi in 10 minuti:
Razionalizzazione dei contributi economici a favore di associazioni che con il Comune instaurano convenzioni per la cura di aree verdi o altro che invece può essere garantito con l’instaurazione del Baratto Amministrativo. I servizi, sostitutivi del pagamento delle imposte locali, possono riguardare la manutenzione dei parchi o della aree verdi, delle strade, dei marciapiedi, oppure possono essere interventi di decoro urbano, di recupero e riuso. Oppure “patti di collaborazione”, con cui amministrazione e cittadini prendono precisi accordi per la cura dei beni comuni. Per la gestione di un campetto sportivo, ad esempio. In cambio il Comune offre particolari esenzioni ed agevolazioni.

Un’altra quota da poter confluire nel Fondo Sociale di Solidarietà, potrebbe essere accantonata e quindi recuperata, dal venir meno del pagamento a partire da quest’anno della famosa Rata Mutuo, da un milione di euro circa, che il comune pagava da circa vent’anni.

Dall’attivazione o istituzionalizzazione di un Ufficio Legale permanente, presso il comune, essendo anche residenza di “Sportello Giustizia”, per difendere l’amministrazione dalle molteplici vertenze cittadini/comune nonché convenire sulle diverse fasi di mediazione e conciliazione bonaria, tutelando e salvaguardando i propri interessi collettivi (vedi richiesta realizzazione pozzo petrolifero ai Laghi di Sibari, procedimento giudiziario in corso). Evitando così di dare mandato di volta in volta a varie figure professionali, ognuno con un proprio onorario.

Ultima ma non meno importante misura, che poniamo all’attenzione dell’amministrazione, è l’attivazione del 5 x mille al Comune. Il 5 per mille può essere destinato a cinque diversi settori, il quinto include le attività sociali del Comune di residenza del contribuente. I fondi sosterranno progetti sul disagio sociale, la scuola e la tutela delle fasce deboli della cittadinanza.

Noi con Salvini non fa solo polemiche sterili, come asserisce qualcuno, ma è pronto anche a dare risposte e proposte al fine di un confronto politico e civile, che ponga il benessere del cittadino al primo posto.


Coordinamento Cittadino
Noi Con Salvini – Cassano All’Ionio

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.