La Cassano che Vuoi si presenta alla cittadinanza

Aperto il tavolo di concertazione con le parti sociali, i partiti politici e, soprattutto, con i cittadini, per una Cassano Libera
Proiettarci nel futuro per programmare attraverso questa officina delle idee la Cassano Futura e riprendere quel percorso che in questi anni di amministrazione Papasso si è interrotto. Ecco lo scopo della convention di ieri.

“Bisogna superare i personalismi – ha spiegato l’Onorevole Gianluca Gallo – per consentire che avanzino spazi di classe dirigente nuova o classe dirigente diversa perché questo può favorire il miglioramento del clima nella città dopo gli anni passati. È inutile che si cerchi di polarizzare lo scontro con me, io non sono l’antagonista di nessuno in questa campagna elettorale, al di là di come andrà la sentenza che mi riguarda. Io lo dico prima: sono disponibile a mettermi da parte per fare spazio ad altri pezzi di classe dirigente e vorrei che lo facessero anche gli altri per consentire a questa città una pacificazione, che è tornata a mancare, e una maggiore sinergia e serietà perché Cassano ha bisogno di questo. Cassano ha bisogno di un sindaco che sia in grado di garantire l’esistenza stessa e la tutela di una parte avversaria”.

Il movimento vuole aprire un dibattito con tutte le parti sociali e politiche, nessuno escluso. Il tavolo di concertazione è aperto a tutti anche per avere il nostro appoggio. “Infatti, ad oggi – ha concluso Gallo – il nostro movimento non avanza nessuna candidatura. Bisogna garantire alle giovani generazioni la possibilità di programmare il proprio futuro in questa Città per poterci rimanere. Siamo per Cassano e per una nuova programmazione per Cassano e non consentiremo, però, fughe in avanti a nessuno. Siamo aperti al dialogo e al confronto democratico per una Cassano Libera nel rispetto del nostro movimento che nel passato ha già dato tanto alla Città”.

Oltre all’Onorevole Gianluca Gallo, hanno partecipato ai lavori gli ex consiglieri comunali Elda Cosenza, Giuseppe Azzolino, Giuseppe Cerchiara e Mimmo Lione. E sono intervenuti Gianni Graziadio, ex assessore comunale di Forza Italia negli anni ‘90, Peppino Pennini, rappresentante cittadino della CISL, Francesco Gallo, delegato zonale del MIR (Movimento in Rivoluzione), Battista Mastrolorenzo, Domeico Molito e Angela Sposato (La Cassano che vuoi).

#vivacassanolibera
#lacassanochevuoi

Stampa Email