Cariati: emergenza rifiuti, ripensare raccolta umido


Progetto sperimentale a regia regionale. Piace ad Assessore De Caprio proposta Sindaco. 

Emergenza rifiuti ed economia circolare, è possibile ripensare in chiave territoriale la raccolta e lo smaltimento della frazione organica. Coinvolgendo direttamente la rete delle aziende agroalimentari e gli allevatori locali in un progetto regionale di filiera corta da sperimentare nei comuni, con Cariati come progetto pilota, l’umido potrebbe essere recuperato ed utilizzato direttamente come compost nelle produzioni locali. 

 
Ha incontrato il favore dell’assessore regionale all’ambiente Sergio De Caprio la proposta illustrata dal Sindaco Filomena Greco, intervenuta ad un incontro promosso dall'Ente gestore Riserve Tarsia – Foce del Crati svoltosi nei giorni scorsi a Tarsia, insieme all’assessore alle politiche ambientali Sergio Salvati.
 
Sperimentare questo percorso – ha sottolineato il Primo Cittadino – potrebbe rappresentare una soluzione ecologica, di risparmio complessivo e di economia circolare, a beneficio delle comunità locali, delle amministrazioni comunali, dell’ambiente e dei produttori.
 
E proprio per confrontarsi nel merito anche su questa proposta l’assessore regionale De Caprio ha invitato i sindaci ad un prossimo tavolo regionale ed in quella sede verrà illustrato dettagliatamente il progetto. 
 

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.