Trebisacce: la Minoranza non partecipa al Consiglio comunale

Nell’ultimo Consiglio Comunale la Maggioranza ha proposto e votato autonomamente la riduzione del numero dei consiglieri necessari per l’elezione del Presidente del Consiglio.
Noi sottoscritti consiglieri comunali Andrea Petta, Giulia Accattato, Mariano Bianchi, Cinzia Tufaro, Daniela Nigro e Antonio Cerchiara, abbiamo ritenuto opportuno non partecipare al consiglio comunale del 26.06.2020, convocato con l’ordine del giorno avente ad oggetto la modifica dell’art. 15 dello Statuto Comunale, il quale prevede che: “il Consiglio […] elegge al suo interno il Presidente 

con votazione segreta a maggioranza dei due terzi, arrotondato all’unità superiore, dei consiglieri assegnati, nel cui numero è computato il Sindaco”, con la proposta di abbassare, in seconda deliberazione, il numero di consiglieri necessari per eleggere il suddetto organo monocratico. Abbiamo delegato il solo consigliere comunale Andrea Petta al fine di depositare una nota scritta indirizzata al Presidente del Consiglio ancora in carica, Maria Francesca Aloise e al Segretario Comunale, Dott. Ciriaco Di Talia. Nella predetta nota abbiamo evidenziato come la scelta di procedere alla modifica dell’art. 15 dello Statuto Comunale, senza neppure avviare un dialogo o un confronto con i gruppi di minoranza, al solo fine di abbassare il quorum funzionale necessario per eleggere il presidente del consiglio, attesi i numeri “risicati” della maggioranza”, denoti disprezzo ed insensibilità per le regole democratiche. I due gruppi di minoranza “Giustizia e Progresso per Trebisacce” e “Trebisacce Libera”, infatti, non sono stati coinvolti per provare ad illustrare le ragioni politiche - invero insussistenti - sottese alla scelta di nominare un “nuovo” Presidente, atteso che risulta in carica il Presidente pro tempore eletto con il voto dei due terzi dei consiglieri. La Maggioranza, inoltre, non ha neanche tentato di avviare un confronto sul nominativo del “nuovo” Presidente, atteso che la stessa ha annunciato, con comunicato stampa del 2 marzo 2020, prima ancora di modificare lo Statuto e di procedere alla votazione “segreta”, che il prossimo Presidente del Consiglio sarà il consigliere Domenico Pinelli. Il succitato organo monocratico, che dovrebbe essere super partes, nonché caratterizzato da imparzialità e neutralità politica, sul quale dovrebbero convergere i più ampi consensi, non

può essere considerato come una poltrona da utilizzare per assecondare i desideri di “spartizione” del Sindaco al fine di garantirsi gli equilibri interni. Proprio per tale ragione, infatti, l’attuale art. 15 dello Statuto Comunale prescrive, con una disposizione ampiamente condivisibile, la maggioranza qualificata e speciale dei due terzi per l’elezione, peraltro “a scrutinio segreto”, del suddetto organo monocratico, senza prevedere alcun abbassamento del quorum funzionale nelle sedute successive. Risulta quanto meno inopportuna la scelta di sostituire una figura fondamentale del Comune, senza alcuna valida ragione, anticipando gli esiti della successiva elezione a scrutinio segreto e premeditando addirittura la modifica delle “regole del gioco”. Con le disposizioni statutarie attuali, infatti, l’attuale maggioranza, ormai composta da soli sei consiglieri oltre il Sindaco, non potrebbe mai eleggere, in totale autonomia, un nuovo Presidente del Consiglio. È di tutta evidenza che la proposta di modifica della suddetta previsione statutaria risponda alla solita logica autarchica del Sindaco, notoriamente caratterizzata dalla volontà di determinare autonomamente le scelte fondamentali dell’Ente. La nostra assenza, pertanto, rappresenta un atto politico teso a stigmatizzare le iniziative della Maggioranza che concretizzano, di fatto, la palese violazione di un imprescindibile e preventivo confronto dialettico su questioni fondamentali.
Trebisacce, 26 giugno 2020


I consiglieri comunali
Andrea Petta Giulia Accattato Mariano Bianchi
Cinzia Tufaro Daniela Nigro
Antonio Cerchiara
 

Stampa Email

miglior sito di scommesse

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.