• Home
  • Notizie
  • Politica
  • Regionali, Maria Saladino (PD): Pippo Callipo, un riferimento per le forze progressiste e democratiche

Regionali, Maria Saladino (PD): Pippo Callipo, un riferimento per le forze progressiste e democratiche

La forza di un grande partito come il PD, l’orgoglio dei suoi dirigenti ed iscritti oltre che dei nostri elettori, di rappresentare la più grande forza democratica nazionale ed il maggior gruppo tra i socialisti e democratici  europei, la consapevolezza che la partita è più grande della occasione, si misura proprio nei momenti in cui  gli avversari provano a minare alle basi la tenuta dell'Unità. 

In questo caso anche la tenuta del Governo che con responsabilità abbiamo contribuito a formare esclusivamente per consentire agli Italiani di evitare il default che altri hanno costruito e con molta leggerezza hanno abbandonato il campo per gridare contro, dagli spalti.
E’ vero, non so essere ipocrita, siamo tutti in ansia per quanto succede all'interno del PD Calabrese, non amo dirlo dopo, non voglio dirlo dopo, ma ora, per tentare di evitare il seguito facendo sponda al populismo.
Un indebolimento del Partito Democratico mette a rischio la tenuta del fronte democratico anti populista, in Calabria ed Emilia, poi di conseguenza in Italia.
Tutti coloro i quali rivestono cariche di responsabilità politico amministrative sui territori non possono e non devono consentire questa sciagura di democrazia.
Sto seguendo ed offrendo quotidianamente il contributo responsabile di idee e di supporto politico e, sono sempre più convinta di quanto sia vitale che tutti noi democratici insieme siamo davanti ad una chiara chiamata alle armi della Politica non davanti ad una competizione regionale, è in ballo la Democrazia in Italia, non la candidatura a presidente regionale.
Penso sia questo il momento della responsabilità che tutti dovremmo tirare fuori lavorando sulla possibilità di tornare all'Unità progressista, fatta di partiti, associazioni, forze sociali e di governo, movimenti.
Come non pensare evitando un regalo ai nuovi fascisti di ascoltare il contributo di democrazia che può venire fuori dal movimento spontaneo e stupendo delle Sardine.
Occorre mettere tutti sullo stesso ordine di idea e responsabilità, perché no a partire anche da tutti gli imprenditori che hanno dato disponibilità a candidarsi per la Calabria, proprio questo deve essere la linea guida, tutti insieme scendere in campo per difendere la democrazia in Italia.
Da queste pagine dico grazie a Maurizio Talarico, risorsa notevole, che ha dato la sua disponibilità esponendosi per l'amore per la propria Terra e perché crede nelle possibilità che la Calabria possa rinascere, anche tramite la sua importante storia ed idee programmatiche che dobbiamo fare nostre chiamandolo a partecipare nel campo del Turismo e dell'Artigianato dove ha tanto da dirci ed offrire.
Come non pensare a lavorare tutti insieme affinché i 5 stelle recuperino al loro interno Unità ed Obiettivi anche in Calabria e si stringano in questo progetto che è in primis a difesa dei valori democratici.
Sento forte l’Urlo della mia Terra che ci dice di non dividerci, perché sarebbe una iattura, consegnando la nostra Regione a coloro i quali, con il fiele nel cuore ci hanno sempre ritenuto un peso per l’Italia, mentre oggi si presentano a rapinarci i voti con il miele in bocca.
Un augurio ed un in bocca al lupo a Pippo Callipo, da oggi candidato alla Presidenza che dovrà tirare fuori tutte le sue capacità politiche, aggregative e sociali per costituire un univoco forte punto di riferimento per le forze progressiste e democratiche e di opinione.
Roma, 30.11.2019
Maria Saladino
Membro Assemblea Nazionale PD 

Stampa Email

miglior sito di scommesse