Tarsia: Ameruso incontra il ministro Boccia sull'Autonomia Differenziata

Il sindaco di Tarsia, Roberto Ameruso, lunedì mattina incontrerà il ministro Boccia per discutere, in una conferenza stampa a Palazzo Madama, della delicata questione inerente la Legge Quadro 3720 sull'Autonomia differenziata e determinazione dei Lep (Livelli Essenziali di Prestazione).

Il tutto nasce dal disappunto che ha determinato la mobilitazione di 40 attivisti (fra sindaci e amministratori) preoccupati per le conseguenze e le ricadute economiche e sociali sui Comuni e, più in generale, sui territori meridionali.
«Questo Disegno di Legge -afferma Ameruso- darà la possibilità alle regioni Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, di avere ulteriori poteri, e quindi maggiori risorse economiche, potendo trattenere un maggior residuo fiscale senza la determinazione dei Lep previsti dalla Costituzione Italiana. Questo comporterà la riduzione delle risorse per le altre regioni che, chiaramente, non potranno garantire i servizi essenziali, con gravi ripercussioni su settori fondamentali per la vita del nostro Paese come infanzia, istruzione, salute e servizi sociali. Questo -conclude- metterà in evidenza un divario fra i privilegi di pochi sui diritti di tutti, e noi ci batteremo affinché questo non accada».
All'incontro con il ministro Boccia ci saranno Pino Aprile, Presidente del Movimento 24 Agosto, Davide Carlucci, sindaco di Acquaviva delle Fonti e il senatore Saverio De bonis.
 

Stampa Email

miglior sito di scommesse