• Home
  • Notizie
  • Politica
  • Trebisacce: un nuovo pullmino attrezzato per il trasporto dei diversamente abili

Trebisacce: un nuovo pullmino attrezzato per il trasporto dei diversamente abili


Il parco macchine del Comune di Trebisacce cresce di un’importante unità. Grazie ad una Convenzione promossa dell’Assessore alla Sanità Giuseppe Campanella e sottoscritta tra il Comune di Trebisacce e l’ASP di Cosenza, la città di Trebisacce ha ora all’interno del proprio parco-macchine un mezzo idoneo al trasporto dei diversamente abili.

 

 

La Convenzione sottoscritta prevede a carico del Comune di Trebisacce solo le spese per il rifornimento del mezzo, mentre la manutenzione resta a carico dell’ASP di Cosenza. Il mezzo era da tempo inutilizzato dall’Ente Provinciale, il quale ha deciso ci concederlo in comodato d’uso gratuito al Comune di Trebisacce. «Non posso che ringraziare – ha dichiarato l’Assessore Campanella – il Direttore Generale Mauro e il responsabile del Parco Macchine dell’ASP di Cosenza Mauceri per l’attenzione e la disponibilità avute nei confronti del comune di Trebisacce. Come sa bene chi vive le difficoltà legate alla sanità nel nostro territorio, spesso è necessario muoversi tra i vari ospedali dislocati sul territorio e farlo comporta problematiche che si acuiscono nel momento in cui si è portatori di una disabilità, o magari anziani impossibilitati ad usare mezzi di trasporto. Ora, attraverso un coordinamento comunale, sarà possibile sopperire a queste problematiche. E’ un piccolo passo che però ci permette di proseguire sul nostro percorso di normalizzazione della questione sanitaria del nostro territorio, ben consci che la strada da percorrere è ancora lunga, ma ciò non ci scoraggerà». Il sindaco di Trebisacce Franco Mundo, da parte sua, ha evidenziato che «Stiamo lavorando senza sosta, stimolando i vertici della sanità calabrese, cercando soluzioni, proponendo idee e progetti al fine di contribuire al potenziamento dell’offerta sanitaria sul territorio. Il nostro fine ultimo, come è noto, è quello di cercare di riattivare il maggior numero possibile delle funzionalità dell’Ospedale Chidichimo di Trebisacce, ma mentre lavoriamo a ciò, non dimentichiamo tutte le altre emergenze che il territorio vive, come quello legato al trasporto di chi vive una disabilità, direttamente o indirettamente, contesto che, almeno relativamente al trasporto, con questo nuovo mezzo riusciremo ad affrontare in maniera ancora più incisiva».
Trebisacce lì 10.10.2018           Giuseppe Campanella Assessore alla Sanità

Stampa Email