Cassano: Lettera Aperta all’On. Giuseppe Giudiceandrea

Lettera Aperta
All’On. Giuseppe Giudiceandrea, in qualità di delegato “speciale” del Presidente della Giunta Regionale per la gestione delle Terme Sibarite.

Egregio On.le, abbiamo seguito le sue fatiche a Cassano Jonio per il rinnovo del consiglio comunale delle ultime elezioni amministrative e abbiamo apprezzato la sua capacità di selezione molto opportuna di una lista che ha riscosso un notevole successo elettorale.

Non è il caso di soffermarci sugli effetti che la sua lista ha prodotto sulle ultime vicende politico-istituzionali cassanesi.
Ci rivolgiamo a Lei per quel che riguarda la gestione delle Terme Sibarite perché il presidente in carica (rectius, amministratore unico) è una “sua personalissima” scelta.
Non Le sarà sicuramente sfuggito che, liquidata la vecchia gestione della struttura alberghiera, dovrà procedersi alla individuazione di un nuovo gestore.
Trattandosi di società a totale capitale pubblico, la selezione del gestore con una procedura ad evidenza pubblica dovrebbe essere la via normale da seguire.
Le notizie e le voci che circolano con insistenza nell’ambiente socio-economico locale tuttavia ci inducono a nutrire qualche dubbio sulle procedure che s’intendono adottare.
Il ricorso ad un affidamento precario sarebbe il modo per eludere il rispetto della trasparenza e precostituire le condizioni per un affidamento successivo alla gestione precaria.
Sarebbe opportuno che fugasse ogni dubbio sulle procedure che s’intendono seguire, evitando successivamente che forze e forme di opposizioni, e in particolar modo il Movimento 5*, si avventino sulla vicenda per sottolineare i comportamenti poco ortodossi della gestione della struttura termale.
Ci auguriamo che vorrà assicurare ai cittadini cassanesi che per quanto riguarda l’assegnazione della gestione dell’albergo-ristorante delle Terme cassanesi non si proceda violando ogni principio di correttezza amministrativa e trasparenza.
Cassano Jonio, 27 aprile 2018
                                                                                                    per L’AQUILONE
                                                                                                       Luigi Adduci

 

Stampa Email