Trebisacce: al via la campagna elettorale

Fare un bilancio dell’attività amministrativa, delle opere realizzate e dei servizi erogati e raccogliere dalla viva voce dei cittadini eventuali proposte migliorative per dare continuità e per migliorare l’azione amministrativa, alzandone magari l’asticella. E’ stato questo lo scopo dell’incontro con la cittadinanza promosso dagli amministratori in carica in vista della prossima scadenza del mandato.

Anche se il sindaco Franco Mundo, nell’aprire i lavori alla presenza di tutto l’esecutivo e del delegato all’Ambiente Schiumerini, ha dichiarato di non avere l’assillo delle elezioni, in realtà l’esecutivo in carica ha inteso rispondere con una prova di forza agli avversari che già da tempo si incontrano, discutono e provano a comporre il mosaico delle convergenze per ritentare la scalato al palazzo. «Abbiamo promosso questo incontro – ha esordito il primo cittadino – per riprendere le fila di un contatto da cui ci ha un pò distratti l’azione quotidiana di governo delle città e dei suoi problemi a cui abbiamo lavorato con grande impegno e senza risparmio di energie riuscendo a ridare a Trebisacce quel ruolo di centralità territoriale che si era appannato ed a realizzare, partendo da una situazione di grave sofferenza economica per la massa debitoria ereditata, oltre 11milioni di opere pubbliche, alcune delle quali sono tuttora in corso d’opera. Altro che dissesto economico, – ha concluso il sindaco Mundo parlando del prossimo avvio dei lavori per la riapertura del Pronto Soccorso e delle buone possibilità che venga eliminato il passaggio a livello – a seguito di un lavoro certosino di monitoraggio della massa debitoria pregressa, abbiamo avviato un’operazione di risanamento finanziario dell’ente che, seppure lungo e oneroso, porterà il comune fuori dalla palude dei debiti». A seguire, dopo il sindaco, assente per impegni professionali il presidente del consiglio La Regina, hanno parlato gli altri componenti dell’esecutivo (il vicesindaco e assessore al Bilancio Petta, gli assessori Caprara, Castrovillari e Regino ed il delegato all’Ambiente Schiumerini i quali, da quanto si è saputo, hanno già dato la loro disponibilità al sindaco di ricandidarsi nella squadra che proverà a dare continuità all’azione amministrativa. Ognuno di loro ha ricordato il lavoro svolto nei vari settori dei tributi, dei servizi sociali, del commercio, dei lavori pubblici e della tutela ambientale rispetto alla quale si sente l’esigenza di alzare l’asticella per dare migliorare la qualità della vita e per dare legittimità alla Bandiera Blu di cui è stata insignita la città per tre anni consecutivi.
Pino La Rocca

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.