Cassano: agevolazioni mensa scolastica per famiglie disagiate

Agevolazioni ed esenzioni dal pagamento del ticket mensa per le famiglie in difficoltà con bimbi in età scolare. La Giunta municipale, su proposta del Sindaco, ha deliberato le agevolazioni.
Il Comune di Cassano All’Ionio mette in campo un’altra piccola misura tesa ad alleviare il disagio delle famiglie con figli in età scolare in difficoltà. La Giunta municipale, infatti, nella seduta di lunedì scorso, presieduta dal Sindaco Giovanni Papasso, ha deliberato, su proposta dello stesso primo cittadino, l’esenzione, totale  o parziale, dal pagamento del ticket mensa per talune famiglie disagiate. A darne notizia è lo stesso Sindaco di Cassano All’Ionio che ha illustrato le agevolazioni o esenzioni dal pagamento del ticket mensa. In particolare saranno totalmente esonerati dal pagamento del ticket mensa per i propri figli in età scolare le famiglie  che versano in condizioni di grave difficoltà  economica, con attestato ISEE 2013 da 0 Euro a 2.000 Euro ( redditi anno 2012). Mentre beneficeranno di una riduzione pari al 50% sul costo del Ticket le famiglie, con attestato ISEE 2013 da 2000 Euro a 4.000 Euro ( redditi anno 2012).
“Anche questa iniziativa- ha affermato il Sindaco Gianni Papasso – chiarisce il senso vero di un’ Amministrazione protesa ad individuare strumenti a sostegno delle condizioni di fragilità e disagio delle persone e delle famiglie,  rivolgendo uno sguardo  particolare al mondo del’infanzia e dell’adolescenza, sforzandoci di garantire, nei limiti delle possibilità finanziarie, parità di diritto all’istruzione per tutti. Si tratta di un intervento del nostro più ampio programma di lotta alla povertà ne territorio di Cassano All’Ionio che abbiamo inteso avviare con caparbietà e soprattutto per cercare di dare una mano a chi soffre.  Ringrazio per questo l’intera Giunta municipale  per aver approvato quanto da me proposto. Di fronte al bisogno che mi veniva prospettato e alle richieste di aiuto,  ho  avvertito il dovere di dare una risposta immediata ad  alcuni genitori che, per mancanza di lavoro e per particolari situazioni familiari, non riescono a far fronte alle esigenze del vivere quotidiano e a garantire ai propri figli di frequentare normalmente  la scuola e di sentirsi  pari agli altri bambini”.
Cassano all’Ionio, lì 19 novembre 2013

                                                                                                             Ufficio Stampa del Sindaco
                                                                                                                        (Portavoce)

Stampa Email

Pac,firmato l’accordo di programma

Disabilità,punto unico d’accesso per anziani.
Rossano – Un PUA, un punto unico d’accesso che consenta l’assistenza domiciliare agli anziani non autosufficienti che risiedono nel distretto socio-sanitario di Rossano. È, questo, uno dei diversi progetti contemplati dal PAC, il piano di azione e coesione dei servizi che, nei giorni scorsi, ha visto la sottoscrizione dell’accordo. Infanzia e anziani non autosufficienti. 491mila per la prima categoria, 397 mila euro per la seconda.
A dare notizia dell’incontro tenutosi nella scorsa settimana a Rossano è l’assessore alle politiche sociali Giuseppe LIBRANDI, soddisfatto per la celerità e l’impegno con i quali, i soggetti istituzionali coinvolti, attraverso un lavoro sinergico e di squadra, sono riusciti a portare avanti le attività che interesseranno il territorio di riferimento.

Prossimo step: entro il 13 dicembre la presentazione dei progetti.   

Il documento porta le firma dell’Asp di Cosenza e dei comuni di Calopezzati, Caloveto, Cropalati, Crosia, Longobucco e Paludi con Rossano capofila.

Assistenza domiciliare, la realizzazione di un punto unico d’accesso (PUA) e la sottoscrizione di convenzioni con strutture per l’infanzia – aggiunge LIBRANDI – sono alcuni dei servizi che saranno approntati grazie al PAC. Gli incontri che si sono succeduti in questi mesi hanno restituito ottimi risultati, anticipando nei tempi, l’iter procedurale, anche rispetto agli altri ambiti e agli altri comuni.

L’obiettivo – ha aggiunto il Sindaco ANTONIOTTI – era e rimane quello di garantire servizi e dare risposte adeguate alle istanze di famiglie e fasce più deboli. L’impegno dell’Esecutivo, grazie al lavoro portato avanti dall’Assessore LIBRANDI, continua su questa strada.  - (Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying).

Stampa Email

Cariati: Ospedale, Buemi presenterà interrogazione

Si torna a parlare dell’Ospedale di Cariati. Il Sindaco, il vicesindaco ed il Presidente del Consiglio comunale hanno ricevuto nel Palazzo Municipale il Senatore Enrico BUEMI – membro della Commissione Giustizia del Senato e della Commissione Antimafia - accompagnato dall’Assessore provinciale Leonardo TRENTO. Il confronto, ampio ed approfondito, ha toccato i temi più svariati e le tante problematiche che in questo momento occupano la politica del nostro Paese con particolare riferimento alle ricadute sulla situazione di estrema difficoltà degli enti locali e, nello specifico, dei Comuni.

In particolare, il Senatore BUEMI – che già il giorno prima era intervenuto in un’affollata assemblea presso il Tribunale di Rossano - ha voluto conoscere la situazione dell’Ospedale di Cariati e del nuovo assetto della rete ospedaliera nel territorio della Sibaritide. A fronte del mancato rispetto dei L.E.A. (Livelli Essenziali di Assistenza), ormai comprovato anche dal cosiddetto “Tavolo Massicci”, il Senatore BUEMI ha assicurato che in proposito presenterà un’interrogazione parlamentare.

Se l’iniziativa non assicura – almeno nell’immediato - la riapertura dell’Ospedale “V. Cosentino”, quanto meno fa sì che la sua chiusura - che sostanzialmente priva la Comunità di questo territorio del diritto alla tutela della salute (basta in proposito prendere finalmente atto dell’insufficienza degli ospedali di Rossano e Corigliano) – venga finalmente portata a conoscenza del Parlamento italiano, andando a colmare un silenzio e un vuoto che né le tante manifestazioni popolari, né l’impegno concreto dei Sindaci del Territorio  in precedenza erano riusciti a rompere e colmare.

Al Senatore BUEMI va la gratitudine del Sindaco e dell’Amministrazione comunale.

La circostanza dimostra come ancora ci siano in Italia rappresentanti del popolo in grado di interpretare il proprio ruolo alla luce della Costituzione repubblicana, rifuggendo da interessi corporativi o da posizioni di convenienza elettorale grettamente ancorati al territorio di provenienza.

Ciò deve essere – ed effettivamente è – un elemento affatto secondario di speranza nel futuro del nostro Paese. Nel contempo, però, non si può sottacere l’enorme  rammarico rispetto ad una classe politica calabrese che – venendo meno al proprio dovere di rappresentanza – ha preferito tacere, defilarsi, adagiarsi sul “quieto vivere” e, per di più, supinamente accettare lo stereotipo mediatico di una “battaglia di campanile” prontamente imbandito contro la sacrosanta rivendicazione di un diritto fondamentale. - (Fonte: MONTESANTO SAS Comunicazione & Lobbying).

Stampa Email

Castrovillari: al via il Progetto HiCity

Mercoledì 20 novembre, alle ore 10.30,  presso la sede dell’Ente Parco del Pollino a Castrovillari  si terrà un incontro operativo del Progetto HiCity. All’incontro parteciperanno l’assessore all’Urbanistica e al Territorio della Provincia di Cosenza Leonardo Trento, il presidente del Parco del Pollino Mimmo Pappaterra, il prof. Franco Rossi del Dipartimento di Pianificazione Territoriale dell’Università della Calabria,, l’ing. Innocenzo Russo dell’Agenzia per lo Sviluppo del Territorio (AST), l’ing. Giovanni Soda dirigente della Provincia di Cosenza e i sindaci dei comuni di Civita, Laino Borgo, Laino Castello, Frascineto, Morano, Mormanno, San Basile e Saracena,
“HiCity –ha spiegato l’assessore provinciale Leonardo Trento, presentando il progetto- è una piattaforma tecnologica attraverso la quale intendiamo creare connessioni tra mondi lontani e differenti che, però, hanno origini comuni. Lo scopo principale è quello di creare,  attraverso la realizzazione e l’utilizzo di questa piattaforma, contesti favorevoli alla riscoperta e alla ricostruzione dell’identità di una comunità, innescando processi di collaborazione e sussidiarietà tra la piccola comunità e il resto del mondo. In tale prospettiva il territorio stesso diventa un valore unico da divulgare e da far conoscere. Esso, grazie alla riscoperta della propria identità, coglie e valorizza le proprie potenzialità e unicità, divenendo fonte di attrazione per il resto del mondo che ne individua lo specifico valore.
“Riteniamo –ha concluso Trento- che attraverso HiCity  si possano creare presupposti favorevoli per lo sviluppo dell’intero territorio provinciale e regionale”.
Cosenza, 18.11.2013
L’Ufficio Stampa

Stampa Email

Caloveto : Successo per la giornata di donazione del sangue

La decima giornata dedicata alla donazione del sangue, gesto tra i piu’ nobili che possa compiere un essere umano, è stata superata con brillanti risultati e grande soddisfazione da parte di tutti. Organizzatrice dell’evento,che si è svolta presso l’ambulatorio medico domenica 17 novembre, è stata l’Amministrazione comunale in collaborazione con l’Avis Rossano. Le sacche di sangue raccolte sono state 12 di cui 5 provenuti da nuovi donatori. Queste lodevoli iniziative devono soltanto unire verso il comune obbiettivo di essere vicini a chi soffre .Con l’augurio che presto nuovi giovani possano avvicinarsi a questo importante gesto,vale a dire , offrire il proprio sangue a chi ne ha bisogno.

Ludovico Grisari

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.