Trebisacce: al via i servizi sanitari a domicilio

Written by Pino La Rocca on . Pubblicato in Attualità

 Servizi sanitari a domicilio per circa 250 pazienti di tutto l’Alto Jonio e opportunità lavorative per oltre 60 operatori socio-sanitari. E’ quanto sta consentendo di fare il PAC (piano di azione e coesione) nel settore dell’assistenza domiciliare e in ADI che vede Trebisacce quale comune capo-fila del Distretto Sanitario “Jonio-Nord” destinatario di un finanziamento regionale di 610mila euro.

Queste le ricadute sanitarie e lavorative del progetto intercomunale redatto dal Settore Servizi Sociali del comune diretto dal dr. Ugo Ferraro nell’ambito dell’assistenza alla fascia di popolazione più debole e non autosufficiente. «Un ringraziamento doveroso – ha scritto il sindaco Franco Mundo in una nota - alla Società Solidale e alla Cooperativa “Don Bosco” affidatarie del progetto, che in un territorio complesso e articolato che va da Cassano allo Jonio a Rocca Imperiale compresi tutti i comuni interni, sono riusciti ad organizzare un ottimo servizio fornendo assistenza agli anziani, anche nelle contrade più sperdute». Lo stesso primo cittadino, nell’esprimere apprezzamento agli uffici preposti ed alle forze sindacali che hanno contribuito al finanziamento del progetto, ha ritenuto opportuno ringraziare tutti i colleghi-sindaci per la disponibilità manifestata, nonché gli operatori socio-sanitari che con grande spirito di sacrificio quotidianamente svolgono il proprio lavoro in favore degli anziani. «L’auspicio – si è augurato il sindaco Mundo - è quello di avviare subito la seconda annualità in coerenza e continuazione con il progetto già attuato, non solo per consentire continuità assistenziale, ma anche lavorativa per tanti giovani e famiglie. In un contesto economicamente difficile per gli enti locali il comune di Trebisacce, - ha concluso l’avv. Mundo - sta svolgendo con grande capacità, sinergia e autorevolezza il ruolo di capo-fila del progetto. Intanto lo stesso sindaco ha reso noto che nei giorni scorsi il comune ha “girato” alle scuole, per un totale di 27mila435 euro, i fondi regionali destinati agli studenti portatori di disabilità così distribuiti: Istituto Comprensivo “C. Alvaro” 9mila635,25 euro, IPSIA (15.251,97 e Licei “G.Galilei” (27.435,55).
 

Stampa