Trebisacce: più controlli alla pesca a strascico

La pesca a strascico sottocosta da parte di diverse Marinerie sarebbe causa dell’inquinamento marino. Lo sostiene il sindaco di Trebisacce Franco Mundo che ha scritto alla Capitaneria di Porto di Corigliano chiedendo che vengano attivati più severi controlli. «Da più giorni – ha scritto il sindaco Mundo - molti cittadini segnalano la presenza di detriti, alghe e rifiuti in mare, attribuibili alla continua attività di pesca a strascico

sottocosta effettuata, per come riferito da pescatori e cittadini, nelle prime ore del mattino da pescherecci provenienti da più Marinerie». Siccome il locale impianto di depurazione è stato rifunzionalizzato da poco e che le ultime analisi dell’Arpacal garantiscono la buona qualità del mare, al sindaco non rimane che dare credito a questa ipotesi. «A parte la violazione del divieto di pesca a strascico sottocosta, - ha aggiunto l’avv. Mundo – la saluta del mare viene compromessa, per cui si rende necessario – ha concluso il sindaco Mundo - un più attento controllo da parte di Codesto Spett. Ufficio».
Pino La Rocca

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.