Morano nella top ten dei “Comuni Ricicloni”

De Bartolo e Severino: «Orgogliosi di quanto realizzato per la nostra comunità»
Morano, ancora una volta, tra le prime dieci calabresi del rapporto “Comuni Ricicloni 2016”. L’ambito premio, istituito da Legambiente quale riconoscimento a quei centri che si siano distinti per buona gestione del servizio di raccolta e avvio a riciclo dei rifiuti differenziati, è stato ritirato ieri nella capitale dal sindaco Nicolò De Bartolo e dall’assessore Biagio Angelo Severino.

 

Assai stringenti, quest’anno, i requisiti - suddivisi su base regionale e per capoluoghi, inferiori e superiori a diecimila abitanti - per poter competere in quella che da più parti è definita “gara di civiltà”. Non è stato sufficiente raggiungere il 65% di differenziazione degli scarti, ma si è dovuto dimostrare anche che la produzione annua pro-capite di rifiuto secco indifferenziato non avesse superato il limite massimo di 75 kg. Per quanto attiene al Comune di Morano la frazione R.D. si assesta al 65,1%, mentre la produzione annua pro-capite di secco indifferenziato si blocca a 71,7 Kg. Numeri che consentono all’antico borgo del Pollino di collocarsi al nono posto in Calabria tra le realtà con meno di 5000 abitanti e nel listone dei 525 sul piano nazionale.

 

«In Calabria – afferma l’assessore all’Ambiente Biagio Angelo Severino – abbiamo bisogno di crescere molto. Non mi pare che a livello regionale si possa esultare granché, dato che su 409 municipalità soltanto 10 sono entrate in graduatoria. Per quanto ci riguarda, siamo molto soddisfatti del risultato conseguito, ma non lo riteniamo affatto un traguardo. Abbiamo l’obbiettivo di aumentare ancora di più la percentuale di RD e diminuire sensibilmente la produzione di annua di scarto secco non differenziato. Da quest’anno, poi, avendo già effettuato l’iscrizione al RAEE, per il conferimento delle apparecchiature elettriche ed elettroniche, e avendo avviato lo studio esplorativo per lo smaltimento dei presidi sanitari utilizzati per l’incontinenza (pannolini e pannoloni) si verificherà un ulteriore incremento della percentuale di R.D.».

 

Per il sindaco Nicolò De Bartolo «siamo difronte a uno straordinario successo, che gratifica gli sforzi e il costante lavoro di squadra dell’amministrazione comunale». «Soprattutto – commenta - in ragione del fatto che, abbiamo notevolmente migliorato il risultato dell’anno scorso e stracciato quello dei precedenti. Ciò grazie a un vistoso cambio di rotta nelle politiche ambientali e ai nostri attenti e collaborativi concittadini, cui va, unitamente all’ufficio tecnico dell’Ente, all’azienda che gestisce il servizio e agli operatori ecologici, attenti e scrupolosi, un plauso sincero. Ci auguriamo che le recenti iniziative della Regione Calabria quanto alla gestione del ciclo dei rifiuti, con l’introduzione degli ATO e degli ARO, non finiscano per penalizzare seriamente, come temiamo, i comuni virtuosi. Si corre, purtroppo, il rischio di vanificare anni di impegno, annullando i sacrifici di intere comunità, come la nostra, che già comincia a beneficiare dei primi abbattimenti sulla TARI».

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.