Acqua pubblica, percorso che nasce negli anni 70

Inaugurato impianto di via Fiumara. Gagliardi: risparmiamo altri 30 mila euro
SARACENA  – Ciclo integrato dell’acqua pubblica, dopo 38 anni entra in funzione l’impianto di sollevamento comunale di Via FIUMARA. Ammodernato e riqualificato, è stato inaugurato ieri (mercoledì 15) e consentirà un ulteriore risparmio di 30 mila euro annue. – Restano invariate le tariffe per gli utenti. 

 
È quanto fa sapere il Sindaco Mario Albino GAGLIARDI, presente al simbolico taglio del nastro dell’opera che egli stesso, alla guida del Paese del Moscato Passito, aveva fatto realizzare nel 1978, ma che le successive amministrazioni comunali non avevano completato e reso funzionale.
 
Già allora – dichiara il Primo Cittadino - si ragionava nell’ottica della gestione autonoma del servizio idrico e che ha portato SARACENA a diventare il primo ed unico comune italiano ad aver anticipato ed attuato gli obiettivi del Referendum 2011. Il risultato ottenuto oggi in tema di acqua pubblica, bene comune, deriva, infatti, da quella visione politica e programmatoria che tracciò all’epoca un percorso di investimenti e di infrastrutture dimostratosi lungimirante.
 
L’impianto di sollevamento comunale servirà la zona nord del paese.
 
L’investimento per il progetto di riqualificazione pari a 40 mila euro e che ha riguardato, tra le altre cose il rivestimento interno delle tubazioni ad uso potabile e il riposizionamento dei nuovi quadri elettrici, è stata spalmato in due esercizi finanziari. Consentirà di far ottenere un risparmio annuo di 30 mila euro.
 

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.