Trebisacce: le precisazioni ASP a nota della Fials

«Il signor Natale Salvatore, con qualifica di Ausiliario Socio-Sanitario, è stato assegnato all’Hospice di Cassano Jonio in quanto dal presidio sanitario di Trebisacce non è stata effettuata alcuna richiesta di utilizzo. Tale richiesta è infatti pervenuta solo successivamente alla succitata assegnazione».

Lo ha precisato, attraverso una nota indirizzata al nostro giornale, il Direttore Generale dell’Asp dottor Raffaele Mauro in risposta ad una nota sindacale della Fials che, pur senza fare nomi, lamentava presunte irregolarità dell’Asp nell’assegnazione di sedi e di mansioni lavorative, finendo per confondere, secondo la Fials, le figure professionali degli ausiliari e degli operatosi socio-sanitari. I vertici dell’Asp, sempre a questo proposito, precisano che, stante il gran numero di titolari dei benefici della Legge 104 presenti nell’Asp di Cosenza, al fine di evitare discussioni e contenziosi, prima di procedere alle assegnazioni su posti richiesti da più soggetti, si riservano di procedere con il criterio degli “avvisi interni”. «Del resto tale orientamento – si legge ancora nella stessa nota che nella questione di merito rivendica una condotta perfettamente in linea con quanto concertato – è stato concordato con le sigle sindacali nel corso di un incontro tenutosi presso la sede dell’Asp alla luce della mobilità interna attuata nell’ospedale-spoke di Corigliano-Rossano che ha interessato due dipendenti portatori di handicap».
Pino La Rocca

Stampa Email