Trebisacce: aperta coi poteri del Sindaco una nuova strada

Aperta, d’autorità e con i poteri istituzionali conferiti al sindaco, una nuova bretella di collegamento tra via Londra e via Dublino che ricadono nella zona a forte espansione urbana che si estende a monte di Viale Italia: rispettato così il PRG in adozione che in quella zona prevedeva una strada di piano e agevolato il collegamento tra le abitazioni limitrofe ed il tessuto urbano. C’è voluta però un’azione di forza del sindaco il quale, azionando i poteri previsti per l’occupazione d’urgenza delle aree comunali, ha fatto ricorso ad un apposito decreto sindacale (Ordinanza).

«Per amministrare bene – ha dichiarato il sindaco Franco Mundo nel commentare la sua iniziativa – ci vuole determinazione , coraggio e passione, altro che chiacchiere! Noi – ha aggiunto il sindaco in polemica con la Minoranza che nei giorni scorsi ha tappezzato la città con un ampio manifesto murale infarcito di critiche - continuiamo a governare nell'interesse generale del paese». Ovviamente il sindaco Mundo, ha postato la notizia sulla rete e sulla rete qualcuno ha risposto lodando l’iniziativa e definendola benemerita, ma precisando che «ci sarebbero altre vie da aprire a Trebisacce: per esempio in fondo a via Bellini, una strada senza sbocco interdetta da anni da un giardino abusivo. Ultimamente – ha aggiunto questo cittadino invocando un sopralluogo del primo cittadino - il giardino è stato eliminato ma la strada è tuttora bloccata e aprirla sarebbe un bello sfogo e una comodità per l’intero vicinato, perché noi residenti siamo costretti sempre a fare manovre impossibili con le nostre auto, per non parlare dei mezzi pesanti che non possono accedervi né transitarvi».
Pino La Rocca

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.