Trebisacce e Oriolo tra i borghi più belli del Mediterraneo


E’ stata presentata ieri presso l’Università della Calabria, per iniziativa dell’ufficio di rappresentanza di Cosenza della Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo, la seconda edizione della guida turistica ”I Borghi più belli del Mediterraneo”. Si tratta di un’iniziativa promossa dalla Consulta del Turismo dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) con l'intento di contribuire a salvaguardare ed a rivitalizzare i piccoli borghi che, trovandosi al di fuori dei principali circuiti turistici, rischiano, nonostante il grande valore storico-ambientale, di essere dimenticati, con conseguente degrado, spopolamento e abbandono.

All’incontro, oltre al Rettore dell’Università Mirocle-Crisci e all’autore Claudio Bacilieri, erano presenti il prof. Ercole Pellicanò consigliere della Fondazione, l’avv. Rinaldo Chidichimo delegato per l’ufficio di rappresentanza di Cosenza della Fondazione ed il dott. Giuseppe Simone vice-presidente nazionale dell’associazione de “I Borghi più belli d’Italia”. Tra gli ospiti anche il sindaco di Trebisacce Franco Mundo in rappresentanza della cittadina jonica citata tra i “Borghi più belli del Mediterraneo” e presente con immagini della Chiesa Madre di san Nicola di Mira in stile gotico-rinascimentale e con la Torre di Albidona (nelle foto) e inoltre il capo-gruppo di Maggioranza del comune di Oriolo Vincenzo Brancaccio in rappresentanza, insieme al prof. Vincenzo Toscani, quale memoria storica di Oriolo, uno dei sei borghi calabresi censiti nella guida turistica.
Pino La Rocca

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.