Villapiana: per la Minoranza evitare gli sprechi, ma non spegnere le luci di Natale

Piuttosto che spegnere le luci di Natale per aiutare le famiglie bisognose, cerchiamo di evitare gli sprechi e, come amministratori di Maggioranza e di Opposizione, diamo il buon esempio rinunciando a parte dei nostri emolumenti.

 E’ quanto sostengono in una nota congiunta il gruppo consiliare “Insieme per Villapiana” e la Dirigenza del Partito Democratico a proposito dell’iniziativa della Maggioranza di rinunciare quest’anno alle luminarie per destinare i fondi a favore delle famiglie che vivono il disagio economico provocato dal Coronavirus. «Accogliamo con favore – si legge nella nota-stampa - il provvedimento deciso dalla Maggioranza Consiliare convinti che ogni intervento, anche il più piccolo, in questo momento è una luce di speranza per tutti, ma si può fare molto di più». Entrando nel merito la Minoranza evidenzia il fatto che i 15mila euro spesi nel 2019 per le luminarie sono ben poca cosa se si tiene conto che nel corso della prima ondata del Coronavirus Villapiana ha ricevuto 52mila euro dal Governo per limitare il disagio economico delle famiglie villapianesi. «Quante famiglie e quanti commercianti – si chiedono quelli della Minoranza - si possono aiutare con una somma pari a un terzo della cifra utilizzata durante la prima ondata della pandemia?». Entrando poi nel merito dei possibili risparmi, “Insieme per Villapiana” e i dirigenti del PD elencano le voci del bilancio con cui si potrebbero aiutare le famiglie bisognose che non mancano mai a prescindere dall’emergenza sanitaria in corso, a partire dalle 36mila euro che si spendono per lo staff del Sindaco ed evitando di introdurre nuovi tributi come la tassa sulle insegne dei negozi. «Se la Maggioranza – incalzano gli avversari politici - avesse coinvolto le Minoranze Consiliari… come gruppo “Insieme per Villapiana” avremmo chiesto agli amministratori tutti, di Maggioranza e di Opposizione, di rinunciare ad un paio di mesi di emolumento (ed ai gettoni di presenza nel caso delle Minoranze) e così si sarebbe raggiunta la stessa cifra senza però dover spegnere la felicità dei bambini nel vedere una lucina accesa nel cielo che da sola riesce a dare loro più speranza di quanto tutti insieme noi adulti potremmo mai fare. Se – aggiungono ancora PD e “Insieme per Villapiana” per venire incontro alle necessità dei più bisognosi i sacrifici li avessero fatti per primi gli amministratori e non i cittadini sarebbe stata sì una vera favola di Natale! E’ per questo – concludono “Insieme per Villapiana” e il PD locale – che oggi prendiamo atto con piacere di questa iniziativa e rinnoviamo la proposta da noi formulata nel mese di maggio di istituire una Commissione per i Servizi Sociali al fine di poter monitorare la crisi economica e sociale derivante dall’emergenza sanitaria e definire insieme criteri di giustizia ed di equità sociale».
Pino La Rocca
 

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.