Servizio di Igiene Urbana ad Acri, prospettate le linee guida del progetto

Acri - Conferenza stampa sul nuovo Servizio di Igiene Urbana nel Comune di Acri presso la Sala del Caffè Letterario all’interno di Palazzo Sanseverino-Falcone, in vista della presentazione ufficiale alla città programmata per Martedì 20 Ottobre alle ore 17,30 presso la Sala Consiliare di Acri.

Ai lavori, coordinati dal giornalista Matteo Lauria, hanno preso parte il Sindaco di Acri Pino Capalbo, l’assessore all’Ambiente Franca Sposato, l’assessore alla Cultura Mario Bonacci, il responsabile dei Servizi di Igiene Urbana Ecoross Simone Turco.

Il Sindaco Capalbo, rinnovando i complimenti per l’efficiente lavoro dell’azienda Ecoross, ha ricordato la valenza dell’approvazione in Consiglio comunale della clausola sociale, che ha previsto l’assunzione degli operatori ecologici della precedente azienda in appalto dall’azienda Ecoross.

Acri è tra i comuni più sostenibili della nazione, l’amministrazione comunale lavora per favorire una politica ambientale sempre più significativa: esempi sono la dichiarazione dello stato di emergenza climatica in Italia, l’adesione del comune al Plastic Free e l’inserimento della città nell’agenda BES (Benessere equo e sostenibile) che permetterà il controllo della sostenibilità ambientale della comunità acrese. L’amministratore ha inoltre evidenziato il momento difficile che vive la Calabria in materia di gestione dei rifiuti e i disagi che potrebbero derivare dalla pandemia in atto.

Riaffermata l’idea di fondo di stravolgimento culturale secondo la quale i rifiuti sono da considerare e trasformare in risorsa.

L’assessore Sposato, nonostante le alte percentuali di differenziata nel comune, ricorda che i comportamenti incivili purtroppo continuano a esistere, dando vita a vere e proprie microdiscariche sul ciglio delle strade o in zone marginali. In questo senso, il comune ha attuato un servizio di monitoraggio del territorio grazie all’installazione di fototrappole che permettono l’individuazione dei responsabili. Inoltre, si rafforza la collaborazione con il Corpo forestale che è costantemente presente sul territorio montano. Per il bene di tutta la comunità, è necessario che nessun tipo di rifiuto venga abbandonato, soprattutto gli ingombranti.

L’assessore Bonacci ha messo in risalto l’importanza della sensibilizzazione alla raccolta differenziata a partire dalla scuola per l’infanzia in un contesto di valorizzazione culturale e ambientale.

Il Responsabile dei Servizi di Igiene Urbana, Simone Turco ha ribadito l’utilità dei consistenti investimenti sostenuti dall’azienda in questa prima fase, i quali hanno permesso anche di reagire in maniera adeguata all’emergenza di conferimento regionale di questo periodo. Ha illustrato il calendario di raccolta, uniformato su tutto il territorio comunale, a differenza del passato, per creare maggiore sinergia tra le località.

«La raccolta differenziata è cultura – ha ribadito Turco - non è un caso che sia stato scelto come luogo di distribuzione dei mastelli il Palazzo Sanseverino, sede del MACA, per introdurre nel modo adeguato il cambio epocale in atto. Quello che sarà attuato nella città di Acri sarà un servizio innovativo che consentirà di monitorare i comportamenti individuali attraverso la lettura dei conferimenti e la tracciabilità dei rifiuti.

La consegna ai cittadini dei mastelli sarà accompagnata da una installazione artistica con opere ricavate da materiali di recupero. L’intento nobile è quello di creare un percorso culturale tra rifiuti e riciclo.

Nei prossimi giorni si procederà alla consegna delle attrezzature per la raccolta differenziata sia per le utenze domestiche che per le utenze commerciali.

Tutto questo, compresi i dettagli del nuovo progetto, verrà illustrato alla cittadinanza nel corso di un evento pubblico in programma martedì 20 ottobre alle ore 17,30 presso la Sala Consiliare di Acri (Comunicato stampa).

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.