Crosia: più di 8mln per mettere in sicurezza il territorio


Russo: «Interventi storici. In fase di completamento il consolidamento di località Girone» 
 Al via la più importante e storica campagna di risanamento idrogeologico del centro storico. Una serie di interventi strutturali, per oltre 8 milioni di euro 

di finanziamenti extrabilancio intercettati dall’Amministrazione Russo, interesseranno tutto il perimetro del borgo e le contrade. Alcuni lavori sono stati già completati, come quello sul versante roccioso della Madonna della Pietà; altri, invece, a partire dalla messa in sicurezza del Girone del Monumento ai Caduti e di cozzo San Pietro, sono in fase di ultimazione. Rendere più vivibile e sicuro il nucleo abitativo storico di Crosia e aumentare l’attrattività dello stesso per nuovi investimenti, questo l’obiettivo dell’Esecutivo.
 
È quanto fa sapere il sindaco Antonio Russo, illustrando l’entità degli interventi che proprio in questi giorni stanno interessando località Girone e Cozzo San Pietro con interventi strategici volti ad arginare il rischio sismico ed idrogeologico.
 
«Stiamo mettendo in cantiere – dice Russo – una serie di opere di pubblica utilità che metteranno al sicuro l’abitato del centro storico e di alcune contrade del nostro comune da possibili calamità di natura sismica ed idrogeologica. Purtroppo sappiamo che il nostro è un territorio fragile spesso al centro di calamità naturali importanti come i terremoti ma anche eventi alluvionali che spesso hanno creato ingenti danni e disagi notevoli alla popolazione. Questa importante azione strutturale di fatto è studiata per dare maggiore sicurezza ai nostri cittadini. Abbiamo completato da poco i lavori sul versante collinare che sovrasta l’area del santuario della Madonna della Pietà, con un intervento che eviterà smottamenti e frane che avrebbero rischiato di isolare il centro storico. Un altro intervento simile, invece, corredato da un’azione antisismica, invece, lo stiamo ultimando in località Girone, nell’area che sovrasta il monumento ai caduti. Qui – spiega il Primo cittadino – non solo siamo intervenuti per frenare il dissesto idrogeologico ma stiamo completando un lavoro importantissimo per evitare degradazioni del terreno in caso di terremoti, considerato che proprio sopra l’area d’intervento si ergono interi quartieri del nostro borgo. C’è poi un altro intervento importante, sempre in fase di ultimazione, che riguarda località Cozzo San Pietro dove abbiamo messo in sicurezza una grande frana che minacciava l’abitato. Sono lavori di portata storica – conclude il sindaco – che si attendevano da decenni e che questa Amministrazione comunale, con tanta caparbietà e con la capacità di andare ad intercettare fondi extrabilancio, sta portando a compimento».
 
Questi, intanto, tutti gli interventi volti a contrastare il rischio sismico e idrogeologico in programma sul territorio di Crosia: consolidamento Zona Madonna della Pietà, lavori già realizzati, per un importo di 305mila euro; consolidamento Crosia Girone, lavori in fase di ultimazione, per un importo di 330mila euro; risanamento idraulico Mirto-Sorrenti-Fiumarella con manutenzione straordinaria sui fossi di scolo per un importo pari a 4,5 milioni di euro; consolidamento centro storico e località San Pietro, lavori in fase di realizzazione, per un importo pari a 1 milione di euro; consolidamento argini Fiume Trionto per un importo pari a 2 milioni di euro.
©Ufficio stampa e comunicazione istituzionale
 

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.