Crosia - Emergenza rifiuti regionale: stop raccolta umido e indifferenziata

Da domani (12 febbraio) impossibile conferire. Resta invariato il calendario per multimateriale, vetro, carta

Emergenza rifiuti regionale, da domani blocco della raccolta dell’umido e dell’indifferenziata. L’impianto di conferimento di Bucita, infatti, ormai da tempo, riceve gli scarti solo in modo frazionato al 50% a causa delle note vicende che ormai da mesi interessano l’intero sistema regionale e l’Ato Cosenza. L’invito ai cittadini è a differenziare di più e meglio così da limitare al massimo i disagi, considerato che la raccolta “porta a porta” degli altri materiali (plastica, carta, cartone, vetro, alluminio, etc.) proseguirà regolarmente come da calendario.

È quanto fa sapere il sindaco Antonio Russo che stamani ha ricevuto la comunicazione da parte dell’azienda Bossio, che si occupa della gestione dei rifiuti per conto del Comune di Crosia, nella quale evidenzia l’impossibilità a conferire le frazioni organiche ed indifferenziate nell’impianto tecnologico di Bucita (Corigliano-Rossano) a causa dei ripetuti dinieghi del gestore Ekrò Scarl Tmb Cr.

«Purtroppo – dice il sindaco – è una situazione di diffuso disagio che sta coinvolgendo tutti i comuni della Provincia di Cosenza e che penalizza maggiormente tutte quelle realtà virtuose come il Comune di Crosia dove è stata avviata da tempo e con successo il processo di raccolta differenziata. Purtroppo la situazione attuale determina che, non essendo più presenti, ormai da anni, sul territorio comunale i cassonetti dei rifiuti, l’intera gestione viene fatta “porta a porta”. Subentrando, però, i problemi che stanno interessando l’ATO rifiuti della provincia di Cosenza si è determinata l’attuale fase di stallo, che c’è ormai da tempo ma che finora abbiamo tamponato, non facendo ricadere disagi sulla comunità. Questo è stato possibile grazie agli impegni e alle strategie messe in atto dagli uffici comunali e dall’azienda Bossio. Ora il sistema è arrivato al collasso, l’impianto di Corigliano-Rossano continua a lavorare al 50% e i comuni vanno in sofferenza. Sono dispiaciuti per i disagi che si potrebbero verificare a partire dalle prossime ore, ovviamente non dovuti alla gestione dell’Amministrazione comunale, e annuncio sin d’ora che mi farò promotore nelle prossime ore – conclude Russo - di una forte azione di protesta affinché la fase emergenziale che riguarda soprattutto i comuni virtuosi possa cessare al più presto».

Pertanto, si ricorda alla cittadinanza che da domani (mercoledì 12 febbraio), il servizio di raccolta dei rifiuti “umido” (prevista nei giorni di lunedì, mercoledì e sabato) e “indifferenziata” (prevista nella giornata di giovedì) sarà temporaneamente sospeso. Resta, invece, invariata come da calendario la raccolta del multimateriale, del vetro, degli ingombranti, di carta e cartone.
©Ufficio stampa e comunicazione istituzionale
 

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.