• Home
  • Notizie
  • Attualità
  • Cassano: inizio anno scolastico, messaggio di saluto della Commissione Straordinaria

Cassano: inizio anno scolastico, messaggio di saluto della Commissione Straordinaria

La Commissione Straordinaria di Cassano All’Ionio, in occasione dell’inizio del nuovo anno scolastico, rivolge, a nome dell’Amministrazione Comunale, un affettuoso saluto e un pensiero di incoraggiamento a tutti gli insegnanti, educatori, alunni e studenti. “La scuola, scrivono i Commissari Mario Muccio, Roberto Pacchiarotti e Rita Guida, è quasi sempre vista come una fatica e un impegno gravoso, ma è il primo passo per aprire le porte ad un futuro ricco di soddisfazioni personali e professionali.

 

 

 

 La scuola, aggiungono, rappresenta anche un luogo fondamentale per approcciarsi con gli altri, per imparare a condividere, ad aiutarsi, a relazionarsi con il prossimo, a crescere insieme. Tutto questo è indispensabile per una comunità unita e per lo sviluppo della nostra società. L'Amministrazione, assicurano, è sempre al vostro fianco. Vorremmo concludere richiamando quanto sottolineato ieri dal Capo dello Stato Sergio Mattarella alle celebrazioni per i 150 anni dell’Associazione Italiana Editori: “L’istruzione dei ragazzi è l’interesse primario della Repubblica. I libri – i classici, i romanzi, i saggi, i manuali per la scuola, i volumi per le università – sono stati vettori di sviluppo e di diffusione della cultura del nostro Paese. È anche una storia di libertà. Libertà che vuol dire anche confronto, dialogo, apertura di orizzonti. È una storia anche di crescita civile. I libri sono stato un presidio per la difesa della libertà e dei diritti. La storia del nostro Paese, sottolineano gli amministratori straordinari di Palazzo di Città, dal Risorgimento alla costruzione dell’unità, alla Resistenza, alla Repubblica non è immaginabile senza il contributo dello sviluppo culturale che libri hanno arrecato al nostro Paese. Una comunità si sviluppa, crescendo, attraverso la ricerca oltre i confini di quello che già si conosce, attraverso la comprensione dei sentimenti, l’osservazione del mondo; esprimendo idee nuove, pensieri critici, chiavi interpretative nuove. I libri sono stati e sono propulsori di questa crescita del nostro Paese. Viviamo in un tempo di trasformazioni straordinarie – come sempre, in realtà, nella storia – ma con un ritmo di gran lunga più incalzante. Cambiano rapidamente gli strumenti, i paradigmi, gli stessi linguaggi. Si presentano nuove piattaforme e nuove tecniche e costringono a correre. Ma della lettura avremo sempre bisogno. Si affermerà sempre. La forza della cultura è insuperabile, in tutte le sue varie espressioni, con tutti i mezzi che vi sono e vi saranno”. Ringraziamo, conclude il messaggio al pianeta scuola dei Commissari Straordinari, insegnanti e docenti che affiancano i ragazzi nel loro percorso formativo, le famiglie che condividono questo percorso e rivolgiamo un grandissimo “In bocca al lupo” a tutti i giovani che varcheranno la porta della scuola”.
Lì, 12.09.2019 Il Capo Ufficio Stampa – Mimmo Petroni - 

Stampa Email