I pasticcini alle mandorle de "O' Babà" negli esclusivi ristoranti di Sanremo


Pasticcini alle mandorle, una vera e propria ‘perla’ del comparto dolciario locale. Il cui merito va ascritto ad un giovane ma già affermato e unanimemente stimato pasticciere della zona: Daniele Garofalo della grande famiglia de “O’ Babà”, che con i suoi fratelli è il degno erede della gloriosa tradizione dolciaria partenopea.

 I pasticcini sono bontà da assaporare e non potevano che essere preparati, con la passione e la competenza di sempre, dalla mente creativa e dalle fertili mani di un pasticciere del calibro di Daniele Garofalo, la cui famiglia è oggi, a Corigliano Rossano e nell’intera Piana di Sibari, leader nel settore dolciario e, di recente, anche in quello della ristorazione.

I pasticcini alle mandorle sono stati infatti degustati e apprezzati in questi giorni da visitatori e artisti accorsi a Sanremo per il Festival, in location esclusive della Città dei Fiori e in primis presso il celebre ristorante "Da Nicò", aperto dal 1935 e punto di ritrovo per vip e cantanti, nell'ambito dell'iniziativa "Made in Italy" promossa per la Calabria dal giornalista Fabio Pistoia.

Un altro successo si aggiunge così a quelli già ascritti alla famiglia campana purosangue dei Garofalo, da decenni impiantata stabilmente sulla costa jonica cosentina grazie alla caparbietà ed alla lungimiranza dell’indimenticabile capostipite Michele Garofalo, che mantiene salda la tradizione e la qualità. In ogni storia che si rispetti, il buon gusto e i valori si tramandano in generazione in generazione. È così anche per i fratelli Enzo, Claudio, Rosario e Daniele Garofalo, impegnati con solerzia e professionalità 24 ore su 24 al servizio dei cittadini ed in nome della cordialità, sia in via Provinciale con il bar-pasticceria “O’ Babà”, sia con il ristorante-pizzeria “Napul’è” sito in contrada Santa Lucia.

Fabio Pistoia
 

Stampa Email