• Home
  • Notizie
  • Attualità
  • Francavilla Marittima: Archeologia, un patrimonio da valorizzare per arrestare lo spopolamento

Francavilla Marittima: Archeologia, un patrimonio da valorizzare per arrestare lo spopolamento


Al via nei prossimi giorni la XVII Edizione delle “Giornate Archeologiche Francavillesi” divenute ormai un appuntamento fisso per fare il punto sulle campagne di scavo che annualmente si svolgono presso il Parco Archeologico di “Timpone della Motta e Macchiabate”. 

La XVII Edizione, secondo quanto ha comunicato il prof. Pino Altieri Presidente dell’Associazione e Scuola Internazionale di Archeologia “Lagaria Onlus”, avrà come tema “Francavilla Marittima – già Lagaria – Città dell’Archeologica” e si svolgerà nelle due giornate del 16 e 17 novembre 2018 con il seguente programma: venerdì 16 novembre, ore 17.00, Palazzo De Santis nel Centro Storico, Introduzione del Presidente prof. Pino Altieri; seguirà il saluto istituzionale del sindaco dr. Franco Bettarini e, di seguito, le relazioni del prof. Martin Guggisberg dell’Università di Basilea su “Primi risultati degli scavi del 2018 a Macchiabate di Francavilla Marittima; del Dr. Jan Kindberg Jacobsen dell’Accademia di Danimarca a Roma e a Copenhagen sui risultati preliminari degli Scavi 2018 su Timpone della Motta e “Area Aita” ed il prof. Paolo Brocato, Docente dell’Unical, sui risultati degli scavi 2018 sul “Pianoro due” dell’antica città di Lagaria e concluderà i lavori il Dr. Carmelo Colelli Funzionario della Soprintendenza dei Beni Culturali della Calabria. Il programma riprenderà sabato mattina 17 novembre alle 9.30 con la Giornata Didattica dedicata alle Scuole che avrà luogo presso il Parco Archeologico “Timpone della Motta e Macchiabate” e che sarà seguita dalla visita guidata alla Necropoli , all’Abitato, ai Templi Greci e alle Mostre Didattiche. Alle 11.30 si torna a Palazzo De Santis per la visita guidata alla Mostra Archeologica sul tema “Francavilla Marittima – un Patrimonio Ricontestualizzato” mentre, a partire dalle ore 17.00, sempre a palazzo De Santis, le Associazioni si confronteranno sul tema: “Il lento ma inarrestabile processo di spopolamento di Francavilla Marittima può essere frenato dai costanti e rilevanti successi delle ricerche archeologiche sull’antica città di Lagaria? Idee, proposte, suggerimenti e iniziative a confronto”.
Pino La Rocca 

Stampa Email