• Home
  • Notizie
  • Attualità
  • Trebisacce: trasporto scolastico gratuito nella scuola dell'obbligo per gli studenti diversamente abili

Trebisacce: trasporto scolastico gratuito nella scuola dell'obbligo per gli studenti diversamente abili


Gli studenti diversamente abili chiamati a frequentare le Scuole dell’Obbligo nel Comune di Trebisacce sono stati esentati dal pagamento delle tariffe previste per il servizio di trasporto pubblico scolastico. 

Il diritto riconosciuto agli studenti, previsto da norme nazionali e confermato da sentenze della Corte Costituzionale, trova adesso applicazione a livello comunale, grazie all’attenzione dell’assessore all’Istruzione del comune di Trebisacce Roberta Romanelli, che ha operato costantemente per il conseguimento di questo risultato. «Si tratta di un atto dovuto, ma del quale siamo fieri e orgogliosi. Se da un lato non abbiamo fatto altro – ha dichiarato l’Assessore Romanelli – che adeguarci alle direttive nazionali in materia, riconoscendo quindi il diritto di tutti gli studenti diversamente abili chiamati a frequentare la scuola dell’obbligo, che non per questo devono essere in alcun modo penalizzati nell’accesso al diritto allo studio, dall’altro aderire a queste indicazioni è un atto di civiltà che si contrappone a qualsiasi forma di esclusione. Come la Corte Costituzionale ha specificato, nella frequenza scolastica c’è un essenziale fattore di recupero del portatore di handicap e di superamento della sua emarginazione. Doveroso – ha aggiunto l’Assessore Romanelli - il ringraziamento alla Responsabile di Area Carmela Vitale che, con un costante supporto propulsivo e collaborativo, rende nei fatti possibile l’avvio e la conclusione in breve termine dei procedimenti e delle iniziative. Rimuovere ogni ostacolo e favorire la loro formazione – ha concluso Roberta Romanelli - è e rimane una nostra priorità e lavoriamo costantemente per far sì che il diritto allo studio non resti un riconoscimento solo sulla carta e per rimuovere ogni ostacolo che potenzialmente ne può limitare l’esercizio».
Trebisacce lì 09.10.2018 dalla Residenza Municipale

 

 

Stampa Email