Pesca, parte attività per bandi Flag

Borghi marinari Ionio, ok convenzione. Minò: siamo a già lavoro su piano azione 
CATANZARO, Venerdì 29 Settembre 2017 – 1.371.841 euro e 94.231 euro. A tanto ammontano, rispettivamente, il finanziamento destinato a sovvenzionare le operazioni attuate direttamente dal FLAG in qualità di beneficiario finale e quello (destinato alla cooperazione) a copertura  delle operazioni attuate da beneficiari pubblici e privati del territorio, selezionati tramite bandi pubblici. 

Strategia di sviluppo locale (SSL) nel settore del pesca, via libera all’attività per la redazione dei bandi destinati a tutti i soggetti interessati. È stata firmata stamani (venerdì 29 settembre) presso il Dipartimento 8 Agricoltura e Risorse Agroalimentari della Regione Calabria a Catanzaro la Convenzione che regola i rapporti con il Gruppo di Azione Locale nel settore della Pesca (FLAG) I BORGHI MARINARI DELLO JONIO che raggruppa aziende e comuni che vanno da Trebisacce a Crotone. – A siglare il documento che di fatto rappresenta lo start dell’attività di programmazione e di finanziamento del FLAG c’erano, per quest’ultimo, il Presidente Cataldo MINÒ e per la Regione Cosimo Carmelo CARIDI referente regionale dell’Autorità di Gestione del Programma Operativo FEAMP 2014/2020 insieme al responsabile della Misura Nicola CIRILLO. – All’incontro, anch’essi convocati per la sigla di analoga convenzione, erano presenti anche gli altri rappresentanti dei tre FLAG calabresi: per LA PERLA DEL TIRRENO, la presidente Gabriella LUCIANI; per IONIO 2 il presidente Ernesto ALECCI e per quello dello STRETTO il presidente Antonio ALVARO. Siamo già a lavoro – fa sapere MINÒ – per riempire di contenuti e prospettive, definendo e promuovendo i rispettivi bandi, il piano di azione che abbiano già condiviso all’atto di costituzione del FLAG. Abbiamo tutte le carte in regola – conclude il Presidente – per poter ripetere e migliorare le perfomance in termini di obiettivi e risultati ottenuti con la precedente programmazione e con la precedente esperienza virtuosa del GAC BORMAS. In qualità di Organismo Intermedio, in base alla Convenzione stipulata oggi, la Regione Calabria, tra gli altri obblighi previsti, mantiene rapporti con il MiPAAF e FARNET (rete europea del FLAG) e con la costituenda rete nazionale dei FLAGs; fornisce ai FLAGs i format di avviso da pubblicare per la selezione delle operazioni, nel rispetto dei requisiti previsti dal FEAMP e delle procedure adottate a livello regionale per l’attuazione delle misure FEAMP; riceve dai FLAGs, per la valutazione finale dell'ammissibilità prima dell'approvazione, le richieste di finanziamento dei soggetti interessati, previa valutazione da parte degli stessi FLAGs, sulla ricevibilità e sulla coerenza ed idoneità con la strategia di sviluppo locale delineata nei relativi Piani di Azione (PdA); garantisce la corretta esecuzione delle azioni e le modalità di attuazione delle azioni a gestione diretta del singolo FLAG e delle operazioni finanziate dal singolo FLAG, all'interno della strategia di sviluppo locale; monitora lo stato di avanzamento e la realizzazione delle azioni; esegue i controlli di I livello e provvede ad impegnare ed a liquidare le risorse in favore di beneficiari (FLAG e beneficiari delle operazioni a regia); verifica infine i bandi e le relative graduatorie ed eroga i contributi. Titolare della strategia e beneficiario delle iniziative, con propria responsabilità giuridica e finanziaria, il FLAG tra le altre cose si impegna ad attuare le azioni previste nella SSL nei tempi previsti dal crono-programma; a garantire procedure di evidenza pubblica e trasparente ed a garantire che tutte le azioni messe in opera siano realizzate all’interno dell'area territoriale o del FLAG o lo interessino in maniera diretta.
 

 

Stampa Email