Villapiana: successo per la Prima Giornata Ecologica

 Ha riscosso successo, anche grazie alla bella giornata di sole, la Prima Giornata Ecologica promossa dall’amministrazione comunale di concerto con la municipalizzata BSV e con la spontanea collaborazione delle scuole, finalizzata alla pulizia della spiaggia di Villapiana Lido-114. 

All’operazione di raccolta, di ammassamento e di conferimento dei rifiuti disseminati sull’arenile, gran parte dei quali “vomitati” dal mare, hanno partecipato, facendo tesoro dello slogan “La Spiaggia siamo Noi”, circa 300 alunni e studenti delle Scuole dell’Obbligo appartenenti all’Istituto Comprensivo “G. Pascoli” di Villapiana. Gli alunni delle varie classi dell’Istituto mobilitati per la pulizia degli arenili, dotati dalla direzione della BSV del materiale di sicurezza (cappellini, guanti, pinze, sacchi e sacchetti), hanno partecipato attivamente, guidati con impegno e scrupolosa sorveglianza dai propri docenti, nella raccolta della carta, della plastica, delle bottiglie, di copertoni e di quant’altro si trovava sull’arenile. La splendida giornata ha reso tutto più piacevole. Alla fine della bella mattinata si è giunti alla premiazione delle tre classi che si sono distinte nel raccogliere il maggior numero di sacchetti pieni di rifiuti. Si è trattato insomma di una iniziativa utile ed educativa che va ascritta a merito di tutte le persone e le associazioni che hanno reso possibile questo lodevole evento. «Obiettivo dell’iniziativa - secondo quanto ha dichiarato l’amministratore unico della BSV Eduardo Lo Giudice - oltre che quello di ripulire la spiaggia dai rifiuti che la deturpano, era quello di sensibilizzare i cittadini, soprattutto i più giovani, alla cura del proprio territorio al fine di garantire un futuro più pulito al nostro prezioso patrimonio naturalistico. I ragazzi presenti – ha concluso Lo Giudice ringraziando quanti sono intervenuti ed hanno spontaneamente collaborato - hanno rafforzato il senso ed il valore formativo della giornata che era quello di promuovere e riaffermare il senso dell’appartenenza al proprio territorio, contribuendo a preservarlo il più possibile».
Pino La Rocca
 

 

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.