Alto Jonio: aumenta il volume d'acqua potabile

 Interruzione del servizio idrico in alcuni comuni del Comprensorio, ma questa volta si tratta di “crisi di crescenza” perché a seguito della sospensione idrica dovuta a lavori straordinari preannunciati formalmente dal responsabile della Sorical geom. Francesco Armentano, il servizio idrico ne beneficerà in termini di qualità e di quantità. 

Parola del sindaco di Rocca Imperiale Giuseppe Ranù il quale, nell’informare i propri concittadini che nei giorni scorsi sarebbe mancata l’acqua per 24/36 ore e che comunque a lenire il disagio avrebbe provveduto un’autocisterna della Protezione Civile “Minerva di Nova Siri (MT), ha comunicato che sono in corso, da parte del Consorzio di Bonifica Integrale di Trebisacce, i lavori di riparazione della condotta di adduzione “DN 800 Sinni”, in contrada Cesine ed ha fornito altresì altre confortanti comunicazioni. Il raddoppio della condotta principale nel tratto che va dalla “Vasca 6” di contrada Maddalena all’impianto di potabilizzazione, secondo il primo cittadino, nei casi di torbidità dell’acqua o di rottura della condotta così come è accaduto in questi giorni, garantirà una importante provvista per i comuni di Rocca Imperiale e di Montegiordano. «Tutto questo – ha concluso Ranù – grazie all’accordo, che come amministrazione abbiamo fortemente sollecitato, tra Sorical e Consorzio di Bonifica Integrale di Trebisacce».

Pino La Rocca

 

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.