La “Ias Scura” assuma una lavoratrice in nome di Valentina

Valentina Bomparola (foto) aveva appena 20 anni e non era “La principessa di babbo – Non lavoro” come tantissime ragazze della sua età (spesso loro malgrado) usano scrivere sui loro profili Facebook. “Principessa” del suo papà lo era certamente, ma lei s’era da tempo rimboccata le maniche e s’era trovata quel lavoro da commessa che svolgeva presso la "Chinatown" commerciale di Corigliano Calabro, a pochissimi chilometri dalla quale sabato mattina ha trovato la morte mentre era a bordo di quell’autobus urbano su cui puntualmente saliva ogni mattina.

LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.