Cassano: l'amministrazione comunale risponde su questione rifiuti

Ci troviamo, ancora una volta, a dover dare spiegazioni su questioni che non esistono; su strumentalizzazioni spudorate che offendono la coscienza e l'intelligenza delle persone oneste e responsabili. Infatti, il consigliere La Regina accusa, mentendo sapendo di mentire, il sindaco Papasso degli aumenti sulla TARI.
Le cartelle della TARI hanno subito un notevole aumento a seguito di una delibera del commissario prefettizio, assunta nella primavera scorsa in prossimità dell'approvazione del bilancio relativo all'anno 2016.

La Dott. Emanuela Greco, che ringraziamo per il lavoro che ha svolto presso l' Ente,  è stata costretta a procedere all'aumento  per adeguare le tariffe  alle disposizioni emanate dalla Regione Calabria che aveva notevolmente  aumentato la tariffa di conferimento dei rifiuti in discarica. 
 La Regina mente perchè sa molto bene che gli aumenti li ha disposti il governatore Scopelliti, suo amico di cordata.
La Regina sa e fa finta di non sapere che per l'anno 2015 l'amministrazione Papasso, prima di essere cacciata con le firme dal notaio, nell'agosto di quell'anno ha approvato il bilancio senza applicare l'aumento disposto da Scopelliti, proprio per evitare di appesantire le tasche e le casse dei cassanesi.
Per quanto concerne la utilizzazione della discarica, La Regina prima di parlare farebbe bene ad informarsi dettagliatamente in quanto, la stessa non produce più benefit e roialty perchè a novembre del 2014 è scaduta l'ordinanza regionale che autorizzava il conferimento del "tal quale" direttamente in discarica.
Il trasporto dei rifiuti a Rossano non produce nessun aumento perchè è previsto nel capitolato che la ditta che effettua la raccolta deve smaltire e conferire i rifiuti in una località e in un impianto fino a 150 chilometri di distanza da Cassano.
Quindi, La Regina alla strumentalizzazione associa anche una crassa ignoranza delle cose che lo inducono a fare una cattivissima figura al cospetto dei cittadini di Cassano.
La raccolta differenziata è nelle stesse percentuali di sempre. Il progetto per l'esecuzione differenziata su tutto il territorio comunale è già pronto e il comune è in stretto contatto con la Regione Calabria per ottenere finanziamenti e contributi, proprio per evitare di aggravare la contribuzione delle famiglie, in considerazione che la raccolta differenziata per i primi anni produrrà un notevole incremento di spesa per il comune di Cassano.
A questo proposito proprio ieri è stata a cassano l'assessore regionale all'ambiente Antonella Rizzo, che ha rassicurato il sindaco Papasso sulla richiesta di contributo avanzata dal comune di Cassano.
Basta con le sciocche e stupide strumentalizzazioni da marciapiede!
Basta con le speculazioni da basso profilo!
Basta con la disinformazione e con il clima di odio che si vuole creare a tutti i costi!
La campagna elettorale è finita da parecchio, è arrivato il tempo di rimboccarsi le maniche, è quello che con forte spirito di sacrificio e con alto senso di dovere istituzionale, morale e politico sta facendo il sindaco Papasso e la sua squadra.
Cassano deve andare avanti, non può fermarsi!
Le strumentalizzazione, le cattiverie, le diffamazioni palesi ed occulte, la disinformazione e tutto ciò che è bassa politica le lasciamo a chi vive e si cimenta di bassa politica, di menzogna, di viltà e di bugia.
L'amministrazione Comunale

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.