Talking riaccende i riflettori: Accoglienza migranti e bando sospetto

SIBARITIDE: Migranti, monito della Chiesa: integrazione e accoglienza
ROSSANO: Bando sospetto, Candiano: «Inopportuno ma legittimo»

Numero uno del terzo anno di Talking, il settimanale di approfondimento giornalistico della Sibaritide riaccende i riflettori. Nella prima parte le problematiche dell’accoglienza ai migranti, i criteri adottati dallo Stato, il rischio di speculazioni. A parlarne presso gli studi de “L’ECO DELLO JONIO”: Don Pino Straface, direttore Caritas della Diocesi Rossano-Cariati, Cataldo Capalbo (M5s), Flavio Stasi (RossanoPulita). La troupe di I&C si è recata a Mandatoriccio dove ha raccolto le testimonianze della protesta dei giorni scorsi: le dichiarazioni del sindaco Angelo Donnici, del vice Filippo Mazza e del rappresentante dell’opposizione Dario Cornicello.

Nella seconda parte il delicato caso dell’attribuzione di un incarico professionale affidato alla moglie di un dirigente comunale. Ospiti in studio: Nicola Candiano (assessore alla programmazione, bilancio e urbanistica), Cataldo Capalbo (M5s), Flavio Stasi (RossanoPulita).

La conduzione è affidata al giornalista Serafino Caruso, coadiuvato da Matteo Lauria.

I CANALI. In tutta la regione Talking potrà essere seguito su EsperiaTv al canale 18 del digitale terrestre: in prima serata ogni mercoledì alle 20.30, e in replica tutti i giovedì alle 23.30.

Su Telelibera Cassano al canale 92 la trasmissione andrà in onda ogni venerdì alle 20.30.

Su Teletebe ai canali 115-293 (Calabria), 697 (Campania e Basilicata) ogni giovedì alle ore 18.00 e tutti i venerdì alle ore 22.15.

Su Mediasud ai canali 876 e 292 (Calabria), e 292 (Puglia e Basilicata) ogni sabato alle ore 21.00 e ogni domenica alle ore 18.

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.