Villapiana: si va verso la raccolta differenziata

Seppure molto a rilento, procede la macchina organizzativa per l’avvio della raccolta differenziata di cui si parla ormai da anni. Dopo una serie di iniziative di sensibilizzazione sull’importanza fondamentale di “differenziare” lanciate in particolare dall’assessore all’Ambiente Stefania Celeste e riservate in particolar modo alle scuole

e dopo che l’esecutivo in carica ha acceso un consistente mutuo con la Cassa DD.PP. (circa 500mila euro) per l’acquisto delle attrezzature,è in programma mercoledì prossimo 21 settembre un incontro operativo che dovrebbe segnare una svolta decisiva sull’avvio reale della raccolta differenziata. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Paolo Montalti ha infatti organizzato una Conferenza Stampa nel corso della quale si procederà alla firma del Protocollo d'Intesa tra Comune di Villapiana e il CONAI (il consorzio nazionale di filiera), che può rappresentare un momento determinante per l’avvio della raccolta differenziata. Nell’occasione si dovrà comunque ragionare alla luce della nuova normativa regionale sull’istituzione degli ATO (ambiti territoriali provinciali) per lo smaltimento dei rifiuti, che potrebbe ostacolare l’iniziativa dei comuni dell’Alto Jonio che hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per rendersi autonomi, attraverso la costituzione di un mini-ambito, rispetto alle iniziative regionali. All’incontro saranno presenti i sindaci del territorio, il responsabile per il Centro-Sud-Italia del CONAI dott. Fabio Costarella e inoltre il consigliere regionale Giuseppe Aieta e l’assessore regionale all'Ambiente Antonella Rizzo.
Pino La Rocca
 

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.