Castrovillari: S.P.R.A.R. accolte le prime due famiglie

Con una semplice cerimonia, ma pregna di significato, nella sala Giunta, al primo piano del palazzo di città di Castrovillari, sono state accolte, in seguito all’adesione del capoluogo del Pollino al bando S.P.R.A.R. (Sistema di tutela e di rete degli enti locali  per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata), le prime due famiglie di nazionalità nigeriana che s’intratterranno in città per sei mesi.

A dare il benvenuto, questa mattina, il Sindaco, Domenico Lo Polito, presenti gli Assessori Pino Russo e Pasquale Pace, oltre gli operatori sociali e diversi collaboratori.
Nel salutarli ed intrattenersi con loro il primo cittadino ha ricordato l’impegno dell’Amministrazione per una loro permanenza serena che è stata voluta nel desiderio di offrire una sostanziale solidarietà.
Un’occasione reale e concreta per guardare a chi, mortificato nei diritti e nella sua dignità, è stato perseguitato, ma anche un’opportunità per scorgere con attenzione il bisogno dell’altro.
“Con tale tensione inizia questa nuova sfida sociale dell’Amministrazione- ha commentato alla fine l’Assessore Russo- che dà forma ad un gesto per affermare valori assoluti, bisognosi solo di concretezza, partecipazione, sensibilità e, soprattutto, coinvolgimenti. Da oggi, insomma, la nostra comunità, praticando l’articolo 10 della Costituzione in tema di rifugiati, si arricchirà di umanità e diversità.”
L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

 

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.