Villapiana: la BSV pensa in grande e cambia passo

La BSV, la municipalizzata che gestisce la raccolta ed il conferimento dei rifiuti di Villapiana, di Saracena e di tutti i comuni dell’Alto Jonio (tranne Trebisacce), accarezza l’ambizioso progetto di accrescere il proprio fatturato e diventare punto di riferimento per il ciclo completo dei rifiuti, dalla raccolta allo smaltimento ed al conferimento dei rifiuti differenziati in discarica o ai consorzi di filiera.

Per perseguire questo impegnativo progetto, secondo quanto ha riferito nel corso di un apposito incontro con la stampa l’amministratore unico Eduardo Lo Giudice, la BSV si sta dotando di personale altamente qualificato tra cui il responsabile tecnico nella persona dell’ing. Guido De Cristofaro che vanterebbe una consolidata esperienza nel settore del trattamento dei rifiuti, scelto attraverso un bando pubblico che, a suo dire, è stato eseguito all’insegna della correttezza e della trasparenza. Per perseguire questo obiettivo, come primo atto la BSV ed il comune di Villapiana hanno sottoscritto con tutti i comuni del Comprensorio un “protocollo d’intesa” presentato alla Regione come pre-condizione per ottenere, all’intero dei nuovi ambiti provinciali ritenuti troppo ampi e poco gestibili, un sotto-ambito territoriale che consenta una propria autonomia di gestione e di costi ai comuni dell’Alto Jonio e di quelli che vorranno associarsi. Oltre al protocollo sottoscritto con i Comuni, sempre secondo Lo Giudice, la BSV ha illustrato tutte le proprie credenziali a partire dall’esperienza maturata nelle gestione consortile della “stazione di trasferenza” di proprietà regionale nella quale confluiscono i rifiuti dei comuni dell’Alto Jonio prima di essere trasferiti in discarica. Ma, sempre secondo quanto ha dichiarato l’amministratore della municipalizzata, la BSV sta cambiando passo e proprio in questi giorni sta per trasferirsi in una propria sede che sorge in un capannone dell’area industriale “Santa Maria” in cui saranno allocati gli uffici e saranno rimessati tutti i mezzi della BSV finora generosamente ospitati presso l’opificio “Sposato” per essere sottratti agli attentati subiti negli ultimi anni. «Come primo passo verso il cambiamento di rotta, - ha concluso Eduardo Lo Giudice – abbiamo provveduto alla creazione di una società sportiva (la SSD Villapiana) che per il primo anno sarà diretta dai vertici della BSV, che ha tre obiettivi: gestire la piscina intercomunale, formare una squadra di calcio e un team di nuotatori per poter partecipare alle competizioni federali sotto l’egida del comune di Villapiana ed avere così un ritorno d’immagine per la città.
Pino La Rocca

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.