Cassano: funerali di Cocò, giovedì 6 febbraio lutto cittadino

Il sindaco Gianni Papasso, dopo avere consultato il prefetto di Cosenza, la giunta e il presidente del consiglio comune, ha emanato una propria ordinanza con la quale è stato proclamato, per giovedì 6 febbraio, dalle ore 10:30 alle ore 13:00, l’osservanza del lutto cittadino, in concomitanza con la celebrazione delle esequie funebri di Nicolas Campolongo (Cocò), il bambino di soli tre anni barbaramente ucciso e bruciato. Nell’atto, il primo cittadino, riportandosi con la memoria al 19 gennaio scorso, giorno del ritrovamento dei tre corpi, in una campagna del paese, cercando di interpretare lo sgomento, l’incredulità, la rabbia e il rigetto per la barbarie consumata, soprattutto verso un bimbo innocente di appena tre anni, ha inteso testimoniare l’abiure di tutta la comunità locale, onesta e laboriosa, contro ogni forma di violenza e sopraffazione. Nell’ordinanza sindacale, la cittadinanza, i titolari di attività commerciali, le organizzazioni politiche, sociali, culturali e sindacali, nelle ore del “lutto cittadino”, sono stati invitati a esprimere la loro partecipazione all’iniziativa, nei modi in cui ognuno riterrà opportuno, in segno di raccoglimento e di solidarietà per la tragica fine del piccolo Cocò. Con particolare riferimento al mondo della scuola, il sindaco Papasso, ha invitato i dirigenti scolastici degli istituti presenti e operanti sul territorio comunale, a mettere in atto momenti di intensa riflessione sui diritti dell’infanzia e sul rispetto della legalità. Per la giornata di giovedì prossimo, è stato disposto che tutti gli edifici comunali e scolastici espongano la bandiera tricolore a mezz’asta listata a lutto. La celebrazione del rito funebre è prevista a partire dalle ore 10:30, presso la Chiesa di San Francesco D’Assisi. Per il sindaco Gianni Papasso, nell’occasione non si può prescindere di lanciare un messaggio positivo di pace sociale e di rifiuto assoluto dell’illegalità e del crimine organizzato, che tanto male arreca alle istanze di sviluppo economico e sociale della nobile Città di Cassano.

Lì, 04.02.2014                                       -  Mimmo  Petroni  -

Stampa Email

Amendolara: Maltempo, strade compromesse

Disagi nelle zone rurali. Famiglie irraggiungibili.
Maltempo, colpito nuovamente il Paese della Secca. Le forti piogge, anche questa volta hanno provocato non pochi disagi. Numerosi i danni. Colpite soprattutto le strade. Il territorio, già compromesso in precedenza, con questa ultima perturbazione, in termini di frane, ha fatto un vero e proprio disastro. Famiglie irraggiungibili in diversi punti.
A darne notizia è il Sindaco Antonello CIMINELLI che, all’indomani dei forti temporali che hanno colpito tutta la fascia jonica, fa la conta dei danni.
Siamo già intervenuti – spiega il Primo Cittadino – sia con mezzi comunali che con degli operatori di alcune ditte che abbiamo incaricato. Nel frattempo – conclude CIMINELLI – abbiamo già iniziato con i lavori di ripristino delle strade. Purtroppo la situazione non è delle migliori. Tutto quello che avevamo sistemato – chiosa il Sindaco – durante il periodo di dicembre, soprattutto anche dopo le ultime mareggiate, è nuovamente distrutto.

Numerose sono state le famiglie irraggiungibili in diversi posti. Tra i punti più critici, precisamente nelle zone rurali, c'è una frana molto grossa in contrada Straface, e in una strada in contrada Fragallizza. -(Fonte: Montesanto Sas – Comunicazione & Lobbying).

Stampa Email

Castrovillari: Detenuto salvato da un controllo dei Carabinieri

Militari della Stazione di  Castrovillari, agli ordini del Maresciallo Capo Benvenuti, nel corso di un normale servizio perlustrativo, effettuavano un controllo ad un soggetto in regime di detenzione domiciliare. Come di consueto, i militari bussavano all’abitazione del ragazzo ma nonostante l’insistenza, non ricevevano alcuna risposta. Insospettiti e preoccupati per la mancata risposta, controllavano insieme un parente dall’esterno l’abitazione riuscendo ad accedervi poi da una finestra. Una volta all’interno trovavano il ragazzo in bagno riverso a terra in stato di incoscienza con un siringa usata al suo fianco, uno dei due militari a quel punto attivava i soccorsi sanitari mentre l’altro nel frattempo praticava un massaggio cardiaco come primo soccorso fin quando il malcapitato cominciava a rantolare dimostrando i primi segni di miglioramento. L’ambulanza arrivata poco dopo, trasportava il ragazzo in ospedale ove venivano prestate le cure del caso a seguito della verosimile assunzione di sostanze stupefacenti che aveva provocato il malore.  Il ragazzo è stato dimesso in giornata dopo ulteriori controlli e le Autorità Giudiziarie ed amministrative sono state conseguentemente informate per i provvedimenti di competenza.

Stampa Email

Villapiana: Emergenza pioggia, situazione peggiora

Emergenza, da stamani la situazione anziché migliorare, come ci si augurava, sembra essere peggiorata. Il livello del torrente Satanasso si è alzato. Chiusa, per precauzione la piscina comunale per 2 giorni. La Protezione Civile insieme  a vigili, operai e tecnici sta monitorando la situazione passo dopo passo. La condotta idrica di Mandria della Corte è saltata a causa della piena. Gran parte di Villapiana Scalo, soprattutto contrada Perricelli, è rimasta senza acqua. Si sta lavorando, in queste ore, per trovare una soluzione, visto che nel letto del torrente al momento non si può andare.
È, questo, l’ultimo aggiornamento sui danni e le condizioni del maltempo sul territorio cittadino diramato dallo stesso Sindaco Roberto RIZZUTO che ritorna a chiedere la collaborazione di tutti i cittadini consigliando, ancora una volta, di non sostare su e sotto i ponti, ai bordi dei canali e nei sottopassi e di non sostare sulle spiagge se piove forte. - (Fonte: Montesanto Sas – Comunicazione & Lobbying).

Stampa Email

Maltempo, pulita la foce del Missionante

Grazie al costante monitoraggio da parte del Sindaco, Giuseppe Geraci, e l’Assessore ai servizi manutentivi, Benito Apicella, è stata rimossa la coltre di sabbia che ostruiva lo sbocco a mare del torrente Missionante a Schiavonea. Sia nelle giornata di sabato che di ieri domenica, il Sindaco e l’Assessore Apicella si sono prodigati nei confronti del Consorzio di Bonifica integrale dei Bacini dello Ionio Cosentino, affinché sul posto giungessero i mezzi necessari a togliere una sorta di “tappo” di sabbia che ostruiva lo sbocco a mare del torrente Missionante.

Leggi tutto

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.