Amendolara: ubriaco tenta di accoltellare commesso

 In preda ai fumi dell’alcol, un uomo, tale G. A., 55 anni, di Amendolara, ha tentato di accoltellare il commesso di una tabaccheria del posto per un misero pacchetto di sigarette, ma la coltellata è andata a vuoto e l’uomo si è ferito da solo: arrestato dai Carabinieri e tradotto presso la Casa Circondariale di Castrovillari, sarà processato per direttissima per i presunti reati di tentato omicidio e porto abusivo di arma da taglio.

L’episodio di cronaca, che h fatto scalpore in paese, si è verificato lunedì pomeriggio presso la rivendita di tabacchi sita nella centralissima Piazza Giovanni XXIII del paese di Amendolara. Secondo quanto si è appreso l’uomo, entrato nella rivendita di tabacchi visibilmente alterato, brandendo un coltello avrebbe preteso la consegna di un pacchetto di sigarette gratis. Il giovane commesso, fiutato il pericolo, avrebbe tentato di sottrarsi all’agguato allontanandosi e mettendosi fuori tiro, ma l’uomo avrebbe tentato di colpirlo e, sbagliando bersaglio, si sarebbe ferito ad un braccio e poi si sarebbe allontanato per raggiungere il proprio domicilio. Qui,a seguito della segnalazione di alcuni astanti, è stato raggiunto dai Carabinieri della Stazione di Roseto Capo Spulico guidati dal Maresciallo Marco Carafa che, rinvenuto il coltello ancora sporco di sangue, hanno tratto in arresto lo stesso G. A., già noto alle Forze dell’Ordine e, su disposizione del Magistrato di turno presso il Tribunale di Castrovillari, lo hanno condotto presso la Casa Circondariale di Castrovillari per essere processato per direttissima.
Pino La Rocca

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.