Chiuso locale per disturbo della quiete pubblica


VILLAPIANA - Disturbo della quiete pubblica: il sindaco Montalti, pressato dai cittadini che lamentano da tempo emissioni sonore non compatibili con i decibel consentiti dalla legge, ha ordinato la chiusura, per 20 giorni e comunque fino al 15 settembre 2015, di un locale pubblico e precisamente il chiosco-bar denominato “Beach Blast” sito sul lungomare del Lido-114.

Il primo cittadino si è deciso ad emettere questa Ordinanza a seguito di una petizione sottoscritta da numerosi turisti e da ultimo di un esposto presentato dal dottor Francesco Marzano oltre, naturalmente, agli avvisi di reato notificati al titolare dal Comando Stazione dei Carabinieri per reiterato disturbo alla quiete pubblica, aggravata, si legge nell’Ordinanza, se perpetrata nelle ore notturne. In forza di tale provvedimento il sindaco Paolo Montalti ha ordinato al sig. Giovanni Campisano, 38 anni, originario di Cassano Jonio ma residente a Villapiana, titolare del Chiosco-Bar “Beach Blast” l’immediata chiusura dell’esercizio fino al 15 settembre, con divieto assoluto di espletare all’interno del locale qualsiasi attività commerciale, fermo restando che l’interessato può presentare ricorso, entro 60 giorni, al Tribunale Amministrativo per la sospensione del provvedimento. 
1.247  Pino La Rocca

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.