Processo per diffamazione a Jole Santelli.

Sabrina Rondinelli: “L’udienza più difficile della mia vita”

COSENZA - "L'udienza più difficile della mia carriera". Sono queste le parole commosse e tremolanti pronunciate in sede dibattimentale dall'avvocato Sabrina Rondinelli, legale del foro di Catanzaro, all'apertura dell'udienza che vedeva come parte offesa l'onorevole Jole Santelli, tragicamente e prematuramente scomparsa pochi giorni fa. L'udienza, fissata per oggi davanti il Tribunale Penale di Cosenza, coinvolgeva la compianta presidente della Regione, in qualità di parte offesa per diffamazione aggravata. L'avvocato Rondinelli, legata da un affettuoso rapporto di amicizia con la Santelli, a stento è riuscita a contenere la sua commozione, diventata pianto nel momento del deposito agli atti del certificato di morte di Jole Santelli. Una commozione che ha interessato tutta l'aula. La Procura della Repubblica di Cosenza, rappresentata dal pm Bianca Maria Battini, aveva individuato e convocato, proprio per oggi, la Presidente in qualità di parte offesa per il reato, come detto, di diffamazione aggravata e calunnia. Il giudice, la dott. ssa Granata, davanti alla quale si sta celebrando il processo, ha rinviato per la prosecuzione dell'udienza al 26 febbraio 2021.

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.