Montegiordano: incidente mortale in galleria, un morto e un ferito grave

Written by Pino La Rocca on . Pubblicato in Cronaca

E’ di un morto e di un ferito molto grave, entrambi giovanissimi, il bilancio dell’ennesimo incidente stradale verificatosi nel corso delle primissime ore (intorno all’1.00 di notte) di venerdì 31 luglio nella galleria lato-sud di Montegiordano. Nell’impatto tra un’auto e un pulman ha perso tragicamente la vita Valentino Joseph Buonfino, 24 anni, di Avellino che era alla guida dell’auto, una Ford Mondeo di colore bianco (nella foto), 

mentre L. G., 23 anni, anch’egli di Avellino che era seduto al suo fianco, è rimasto gravemente ferito e si trova tuttora ricoverato in prognosi riservata presso l’Ospedale di Policoro. Per cause tuttora al vaglio delle Forze dell’Ordine, la loro auto è sbandata e, dopo aver urtato contro il muretto che delimita la galleria e subito dopo contro la fiancata di un pulman che viaggiava nella stessa direzione, si è schiantata contro le rigide pareti della galleria e per i due poveri ragazzi non c’è stato scampo. Stavano andando in vacanza, ma il loro viaggio verso il mare della Calabria si è interrotto bruscamente sulla famigerata “strada della morte” che non finisce di mietere vittime innocenti e rispetto al cui ammodernamento in tanti, politici compresi, continuano a fare ostruzionismo. «La S.S. 106 – ha dichiarato invece il giovane neo-presidente dell’Associazione “Basta vittime sulla S. S. 106” Tino Marino appena insediatosi – deve diventare un problema centrale a Roma. Servono però finanziamenti dallo Stato e dall’Europa perché si tratta di un’arteria di livello europeo che non può rimanere nelle condizioni disastrose in cui si trova oggi». Non è un caso, infatti, che proprio in questi giorni, in concomitanza con l’aumento del traffico, si sono registrati 3 incidenti mortali che hanno fatto aumentare il numero delle vittime. In questo caso a nulla è valso, purtroppo, l’arrivo di due ambulanze del 118 di Trebisacce e di Cassano Jonio su cui i due giovani sono stati trasferiti, con direzione opposta, l’uno all’Ospedale di Rossano e l’altro a quello di Policoro. Per il giovane Valentino Joseph Buonfino che era diretto verso il “Giannettasio”, nonostante il prodigarsi dei sanitari dell’Ambulanza, purtroppo non c’è stato niente da fare ed è spirato mentre l’Ambulanza viaggiava verso Rossano. Il suo amico, invece, valutata la gravità della situazione e l’urgenza del ricovero, è stato trasferito all’Ospedale più vicino, anche se extraregionale, e qui è stato messo nelle mani dei medici dell’Ospedale di Policoro e affidato alla protezione di “San Giovanni Paolo II” a cui è intitolato il nosocomio di Policoro, ma le sue condizioni risultano molto gravi per i gravi traumi riportati nell’incidente. Sul posto, oltre alla due Ambulanze del 118, alla Polizia Stradale di Trebisacce al comando dell’Ispettore Nicola Pisilli ed ai Carabinieri di Roseto Capo Spulico al comando del Maresciallo Marco Carafa, sono confluiti i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Trebisacce che si sono prodigati a lungo per estrarre i due corpi dalle lamiere contorte dell’auto. «L’’Associazione “Basta Vittime sulla S.S. 106”, - si legge in una breve nota dell’Associazione fondata dall’ing. Fabio Pugliese in difesa delle famiglie e delle vittime della strada della morte - straziata dal dolore per l’ennesima tragedia che strappa alla comunità di Avellino, uno dei suoi giovani figli migliori, esprime sentimenti di sincero cordoglio, di solidarietà e vicinanza ideale alla Famiglia Buonfino, ai parenti ed agli amici tutti per la dolorosa perdita del caro Valentino Joseph e resta in vigile trepidazione per le gravi condizioni dell’amico del cuore con cui stavano andando in vacanza».
Pino La Rocca
 

Stampa